Meteo: Serramanna | 13.07 °C

Un cane per amico: la richiesta “Piede”

di Davide Batzella Letto 1.595 volte0

Per la rubrica “Un cane per amico“, ecco un nuovo articolo dell’educatore cinofilo Andrea Piras.

859105_10200716829272004_712478789_o

La richiesta “Piede”

di Andrea Piras

Nell’addestramento sportivo la richiesta “piede” è una di quelle principali da imparare per addestrare un cane.

Tale richiesta permette quando siete in passeggiata di avere il vostro cane al vostro fianco, con la vostra andatura e di averlo fermo quando vi sarete fermati.

Avete presente quando durante la passeggiata vi capita di incontrare degli amici e il vostro cane continua la passeggiata per i fatti suoi? Con tale richiesta ve lo riporterete al vostro fianco in attenzione.

Sembra un esercizio che richieda chissà quale esperienza nel campo cinofilo, ma come ricordo spesso l’importante è la regola delle 3 C -> calma, costanza e coerenza e il vostro amico a quattro zampe risponderà prontamente alle vostre richieste!

  1. INIZIARE CON IL CANE ALLA VOSTRA SINISTRA, UTILIZZANDO UN GUINZAGLIO LASSO PER FACILITARE I SUOI MOVIMENTI
  2. MOSSO IL PRIMO PASSO CON LA GAMBA SINISTRA, PRONUNCIARE LA PAROLA “PIEDE”
  3. NEL MOMENTO IN CUI IL CANE VI SEGUIRA’ INCENTIVARE IL SUO MOVIMENTO CON UN PREMIO IN CIBO E RINFORZO VOCALE “BRAVO”, OVVIAMENTE CON UN TONO DOLCE E ACCATTIVANTE
  4. FERMATEVI DOPO POCHI PASSI CONTROLLANDO CHE IL CANE SIA SEMPRE AL VOSTRO FIANCO E PREMIATE LA SUA POSIZIONE CON COCCOLE, GIOCO E CIBO.
  5. RIPETERE ALCUNE VOLTE AL GIORNO SENZA ESAGERARE PERCHE’ IL CANE POTREBBE ANNOIARSI.
  6. SE NON RIUSCITE NELL’INTENTO CONTATTARE UN EDUCATORE/ADDESTRATORE, MAGARI AVETE SBAGLIATO QUALCHE MOVIMENTO E MANDATO IL CANE IN CONFUSIONE
Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato