Meteo: Serramanna | 19.03 °C

Resoconto della 17° Mostra di Artigianato dell’Associazione Anziani “Anni d’Argento” di Serramanna

di Davide Batzella Letto 755 volte0

Si è tenuta nei giorni di sabato 8, domenica 9 e lunedì 10 aprile 2017  presso i locali dell’Associazione Anziani “Anni d’Argento” in Via Rosselli 1 la 17° edizione della Mostra del Socio annessa alla 29esima Festa dell’Anziano con il patrocinio del Comune di Serramanna.

Sono stati esposti i lavori di artigianato eseguiti dai soci che spaziavano dalla pittura, scultura, intaglio, e traforo fino ad arrivare alla fedele riproduzione in scala di attrezzi agricoli e vari altri lavori di fantasia non facilmente classificabili.

La concomitanza con la Domenica delle Palme, il fatto che il Cagliari giocasse al Sant’Elia, la corsa podistica nazionale su strada  “Vivicittà” disputatasi sempre nel capoluogo e complice la giornata dal clima estivo non hanno comunque permesso alla mostra di segnare importanti presenze riguardo sia il gradimento che il numero dei visitatori dettisi entusiasti per la varietà ed il livello delle opere esposte.

Il programma della 29° Festa dell’Anziano si avvierà alla conclusione sabato 22 e domenica 23 aprile 2017 con la celebrazione della S. Messa in suffragio dei soci defunti nella Parrocchia di Sant’Ignazio mentre Domenica 23 a partire dalle ore 17 nei locali di Via Rosselli verrà conferita una targa ricordo a tutti coloro che entro il 2017 hanno compiuto o devono compiere novant’anni per concludere con un riconoscimento agli espositori della Mostra di Artigianato.

Soddisfatta della riuscita dell’evento la Presidente Irma Piano che si è detta entusiasta del fatto che comincino ad emergere anche i soci più giovani così come ha dichiarato il sig. Checco, veterano della manifestazione con i suoi caratteristici e coloratissimi “scannixeddusu” in miniatura.

Chi ha avuto il piacere di visitare la mostra è rimasto sbalordito dall’incredibile maestria della signora Pina Pili e i suoi scialli ricamati o la riproduzione in miniatura del caratteristico costume tradizionale serramannese, così come la riproduzione in perfetta scala della piazza Gramsci ad opera del sig. Orrù.

Notevoli le “mattonelle a mosaico” realizzate dal signor Fausto Pillitu e da suo figlio Cristian che quasi non fanno più notizia data la loro fama che già da anni ha varcato i confini serramannesi così come le riproduzione degli attrezzi agricoli del sig. Lorenzo Mameli in bella evidenza all’ingresso.

I lavori vari di Silvio Melis, di Maria Pes, del sig. Carlo Fava, gli uncinetti della signora Rosalba Batzella, i trafori di Edoardo e Mario Sciola, i lavoretti di Maria Rosa Serra, le statue religiose di Concetta Grigoli, i lavoretti di Silvia Serci e Bonaria Melis con delle bellissime foto antiche o le tegole del sig. Mariano Sanna abbinate ai libri del figlio Andrea e i taglieri, le zucche e i libri di Paolo Casti hanno contribuito ad arricchire la mostra così come le foto antiche, i dipinti, le zucche, i sassi dipinti e mille altre chicche che hanno appagato i visitatori.

Riguardo la Mostra, di seguito un esaustiva galleria fotografica dell’esposizione a beneficio di chi per vari motivi è stato impossibilitato a visitarla.

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato