Meteo: Serramanna | 9.51 °C

Serramanna Calcio: Ogliastra terra di conquista, a Bari Sardo finisce 0 a 4

di Davide Batzella Letto 125 volte0

Il Serramanna fa tris in Ogliastra: 4 a 0 contro il Bari Sardo. Per gli uomini di Carracoi una prova coraggiosa e una vittoria che mantiene in testa i medio campidanesi, in attesa dello scontro diretto con il Cannonau Jerzu.

Il Serramanna fa tris in Ogliastra e schianta il Bari Sardo per 4 a 0, alla nona giornata di campionato di Prima Categoria. Per gli uomini di Carracoi una prova coraggiosa e una vittoria che mantiene in testa i medio campidanesi, in attesa dello scontro diretto con il Cannonau Jerzu. Lo stop maltempo aiuta il Serramanna a recuperare gli acciaccati. Formazione comunque ancora rimodulata, Aretino sulla fascia, al posto dello squalificato Sanì, confermata la coppia centrale Atzeni e Lai. Centrocampo composto da Frongia, Medda ed Ena. In attacco confermato il duo Amorati-Secci, con Meloni in posizione arretrata. Coccodi parte dalla panchina. Assente di lusso, Felipe Silva.

Nel primo tempo il Serramanna prova a imporre ritmo, nel giro di pochi secondi è Amorati a scaldare i motori ma il tiro è comodo per Cotza. Al sesto minuto però è il Bari Sardo ad andare vicino al gol con Insolia che si mangia un gol quasi fatto sulla respinta del portiere, su azione di Serra. Il Serramanna comunque, almeno nella prima fase, prova a fare gioco e a spingersi nell’area avversaria. I locali si difendono con compostezza e provano a rendersi pericolosi con qualche ripartenza. Il Serramanna squilla il campanello al tredicesimo minuto con un colpo di testa di Meddasu, calcio d’angolo di Ena ma il portiere risponde presente.  Al ventesimo però il Serramanna non sbaglia e va in rete con il solito Amorati che brucia sulla destra in velocità Montagna e timbra il gol del uno a zero. Gli ospiti si sbloccano e cercano nei minuti successivi la rete del due a zero, con Ena che sulla destra cerca Secci, ma il numero 18 non arriva al cross. È il preludio al due a zero che arriva alla mezzora: punizione di Medda, assist di Meloni  dalla sinistra e gol di Secci facile facile. Pochi minuti dopo il Bari Sardo grida al gol ma è solo un’illusione, con Mameli incapace di concretizzare un’uscita di Secchi. Qualche giro di lancetta dopo, Errico sfiora la rete con un diagonale dalla sinistra. Sul finale di tempo, però, il Succu concede un calcio di rigore al Serramanna, ma Meloni scaglia il pallone sulla traversa. Al crepuscolo della prima frazione di gioco, Bari Sardo volenteroso ma molto sfortunato.

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato