Meteo: Serramanna | 27.54 °C

Per una trasparenza meno opaca

di admin Letto 7.899 volte20

di Andrea Mura

CONSIDERATO

che l’art. 13 dello Statuto Comunale, intitolato Pubblicità e Trasparenza, recita:

“il Comune assume a metodo la trasparenza dei suoi atti e pertanto ne agevola in tutti i modi e forme possibili l’accesso e la consultazione da parte di chiunque”;

RILEVATO

che sul sito istituzionale del Comune di Serramanna

l’ultima delibera della Giunta Comunale pubblicata risulta essere quella del 14 aprile 2008 e

l’ultima delibera del Consiglio Comunale pubblicata risulta essere quella del 21 febbraio 2008,

come semplice cittadino di Serramanna,

interessato alla più assoluta trasparenza degli atti degli organi del Comune a cui appartengo,

CHIEDO, cortesemente,

che sul sito istituzionale del Comune di Serramanna vengano aggiornate le delibere della Giunta e le delibere del Consiglio.

Sottolineo che è una richiesta non ufficiale, slegata da qualsiasi logica politica ma rivolta solamente a far si che attraverso il sito istituzionale i cittadini possano venire a conoscenza di tutte le delibere del Consiglio e della Giunta, inerenti a decisioni riguardanti la nostra realtà e quindi riguardanti noi stessi.

Se chi sta leggendo la presente è d’accordo con me, invito ad esprimere la concordanza con un semplice commento.

Questa è una mera azione simbolica, volta a sollecitare chi di dovere.

Commenta via Facebook

Commenti (20)

  1. Concordo. U_U

       0 Mi piace

  2. Sono pienamente d’accordo, la trasparenza amministrativa è fondamentale, specialmente in un comune nel quale troppe persone lamentano ormai da tempo l’azione spesso “nascosta” delle istituzioni, le quali sono formate da persone che tutti noi abbiamo votato e abbiamo il diritto di controllare nel loro operato! Vorrei invitare gli amministratori, di maggioranza e opposizione, a ricordarsi che sono seduti lassù grazie a noi tutti!
    E vorrei anche aggiungere che dopo tanti anni di studi e una laurea in amministrazione del governo quasi raggiunta ormai, mi fa davvero rabbia vedere che abbiamo un’amministrazione che appare sprovvista di personale in grado di amministrare un sito internet!
    Troppa gente impreparata a mio parere……..ma è solo un mio modesto parere…….

       0 Mi piace

  3. concordo. oltre al fatto che qualcuno percepirà sicuramente uno stipendio per aggiornare il sito del comune e vorrei che perlomeno lavorasse visto che si tratta anche dei miei contributi. Basta sprechi e fannulloni

       0 Mi piace

  4. Anche io, come semplice cittadino di Serramanna, chiedo cortesemente, che sul sito istituzionale del Comune di Serramanna vengano aggiornate le delibere della Giunta e le delibere del Consiglio. Gli strumenti informatici per offrire più trasparenza ai cittadini ci sono, perchè non vengono utilizzati?

       0 Mi piace

  5. Si, mi sembra una richiesta più che lecita. Non posso che concordare 😉

       0 Mi piace

  6. Sono quarant’anni che pochi chiedono trasparenza alle amministrazioni che si sono susseguite fino a oggi. Non credo ci sia nulla da nascondere, anche perchè chi vuole sapere legge gli atti e siccome il paese e piccolo…
    E’ indubbio che grazie ad internet oggi diventa molto facile chiedere, e ancora più facile informare.
    Senza schierarmi pro o contro una qualsiasi parte politica, ma da cittadino co-titolare dell’azienda Serramanna, avrei piacere anch’io di vedere più trasparenza. Sarebbe una dimostrazione di efficenza anche a vantaggio delle amministrazioni.
    Ritengo perciò doveroso che il comune tenga il sito aggiornato ed efficiente, anche se ciò dovesse comportare un costo iniziale. Diventerebbe ammortizzabile in breve tempo se venisse realizzato in modo professionale.

       0 Mi piace

  7. Concordo, poi non credo che sia una grande difficoltà inserire le delibere e le altre cose… La mia curiosità si riversa sul perché non siano più state aggiornate, un periodo il sito andava persino molto spesso in crash, ora non ricordo il mese, ma mi pare a fine 2008…

    dai dai dai dai dai dai dai dai dai che fremiamo!

    ps. oltre alle delibere facciamo mettere anche il link ad Aserramanna.it? ^^

       0 Mi piace

  8. Certo un sito fruibile e chiaro con le varie competenze ,gli orari degli uffici …..e perche no anche tutti iservizi che offre serramanna ,attività non profit ,attività commerciale, luoghi pubblici di interesse turistico ( vedi prossima oasi fluviale) ecc…ahhh che bel sognoo!!! però chiedere non costa nulla ed io mi accodo alla vostra richiesta!!

       0 Mi piace

  9. ”L’attività amministrativa persegue i fini determinati dalla legge ed è retta da criteri di economicità, di efficacia e di pubblicità e di TRASPARENZA, secondo le modalità previste dalla Legge nonchè dai principi dell’ordinamento comunitario” ART. 1 legge 241/90 (modificata e integrata dalla Legge 15/2005). Esordisco così per dimostrare il mio accordo verso quanto detto da Andrea. La sua richiesta è avanzata come quella di un semplice cittadino ma è importante ricordare che non è solo la richiesta di un favore quanto la richiesta dell’espletamento di un obbligo d’ufficio da parte di un’amministrazione pubblica che come tale dovrebbe adeguare il più possibile ai mezzi oggi a sua disposizione le modalità con le quali rendere qualunque cittadino ne abbia un interesse, partecipe delle informazioni e delle delibere a livello comunale. Fa un pò strano (per quanto sia decisamente piacevole) dover andare a cliccare su “aserramanna” per avere qualche notizia quando dovremo avere anche a disposizione un sito diretto del comune di Serramanna che mette a disposizione certe notizie.

       0 Mi piace

  10. Qualche chiarimento va fatto visto che ho parlato della legge 241 del 90. Tuttavia a prescindere da certi tipi di atti la trasparenza che mi pare si discuta in questa sede è una trasparenza di base con normali informazioni utili a tutti i cittadini.

    Quando è possibile/utile utilizzare la Legge 241/90

    * Per ottenere copia o visionare un atto amministrativo (circolare interna, regolamento, ecc.);
    * per avere, in generale, un pronunciamento formale da parte di una Pubblica Amministrazione fondamentale per poter conoscere i motivi che hanno indotto l’amministrazione a prendere un provvedimento, verificarli ed eventualmente smentirli;
    * sollecitare una risposta da parte dell’amministrazione;
    * acquisire informazioni relative ad un procedimento amministrativo;
    * conoscere i presupposti, le ragioni giuridiche che hanno determinato la decisione dell’amministrazione;
    * conoscere i criteri di gestione delle pratiche. E’ molto importante, ad esempio, per sapere a che punto della lista d’attesa si trovi l’interessato, i criteri utilizzati per la gestione della lista stessa e quando si ritiene potrà essere convocato per l’erogazione della prestazione richiesta.

    Che cosa è il diritto di accesso
    È il potere/diritto degli interessati di richiedere, di prendere visione ed, eventualmente, ottenere copia dei documenti amministrativi. (Ai sensi dell’art. 22 della Legge 241/90) ”al fine di assicurare la trasparenza dell’attività amministrativa e di favorirne lo svolgimento imparziale è riconosciuto a chiunque vi abbia interesse diretto, concreto e attuale per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti il diritto di accesso ai documenti amministrativi”.

    Come accedere agli atti amministrativi
    Sono previste due modalità di accesso (ex DPR 352/92):

    * accesso informale
    Si esercita mediante richiesta, anche verbale, all’ufficio dell’amministrazione competente a formare l’atto conclusivo del procedimento o che lo deterrà stabilmente.
    Le pubbliche amministrazioni, al fine di facilitare i rapporti con i cittadini, e quindi l’accesso, hanno istituito un apposito ufficio: l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP).La richiesta è esaminata senza formalità ed immediatamente. E’ utile per acquisire quindi informazioni nell’immediato, ma non garantisce la possibilità di poter dimostrare in futuro quanto affermato, quindi è di difficile smentita.
    * accesso formale
    Il cittadino può sempre presentare una richiesta formale – compilando un apposito modulo che l’amministrazione può aver istituito, oppure scrivendo l’istanza autonomamente – inviandola tramite A/R oppure depositandola all’ufficio Protocollo dell’amministrazione.
    In ogni caso l’ufficio è tenuto a rilasciare ricevuta, così come previsto dal DPR 352/92 (art. 4 comma 2).E’ possibile però che sia l’amministrazione stessa a richiedere di presentare formale istanza; ciò si verifica se non è possibile accogliere immediatamente la richiesta in via informale; oppure se ci sono dubbi sulla legittimazione del richiedente, sull’identità o i poteri rappresentativi.Rispetto all’accesso informale offre una garanzia maggiore, anche se richiede più tempo: si ha nero su bianco l’indicazione richiesta, ha valore di atto pubblico (oppure è più esatto dire che ha valore legale? Chiedere conferma) e può essere utile per rivendicare un diritto disatteso o per controbattere l’affermazione dell’amministrazione.

    Nei confronto di chi puo’ essere esercitato il diritto di accesso
    Il diritto di accesso si esercita nei confronti di:
    – amministrazioni dello Stato;
    – aziende autonome;
    – enti pubblici;
    – concessionari di servizi pubblici.
    L’accesso e’ escluso per i documenti coperti da segreto di Stato, nonche’ nei casi di segreto o divieto di divulgazione, secondo quanto previsto dall’ordinamento.
    Pertanto, e’ compito delle amministrazioni individuare gli atti conoscibili e quelli che necessitano di essere tutelati.
    Da tenere presente che le P.A. possono differire l’accesso ai documenti richiesti fino a quando la conoscenza degli stessi determinasse un impedimento per il regolare svolgimento dell’azione amministrativa.

    Chi puo’ esercitare il diritto di accesso
    Tutti i soggetti (cittadini, associazioni,imprese, ecc.) che dimostrino di avere un ”interesse giuridicamente rilevante” nei confronti dell’atto oggetto del diritto di accesso. Ai sensi dell’art. 9 del DPR 352/92, il diritto di accesso è riconosciuto anche “alle amministrazioni, associazioni e comitati portatori di interessi pubblici o diffusi”.

    E’ possibile intervenire nei seguenti modi:
    – presa di visione degli atti del procedimento, salvo che nei casi in cui i documenti siano coperti da segreto di Stato ed in tutti gli altri casi in cui vi sia segreto o divieto di divulgazione (secondo il nostro ordinamento);
    – presentazione di documenti e di memorie scritte che dovranno obbligatoriamente venire valutate dall’amministrazione

    In entrambi i casi l’amministrazione provvederà a:
    -fornire l’indicazione di dove poter trovare la pubblicazione delle notizie richieste;
    -esibire il/ documento/i richiesti;
    -rilasciare copia integrale o estratti significativi.

    E’ possibile che l’amministrazione preveda altre modalità di accesso, oltre quelle descritte.

    E’ inoltre, fondamentale che la richiesta di accesso debba essere sempre motivata.

       0 Mi piace

  11. Non posso non essere d’accordo con Andrea,sarebbe bello che qualcuno si prendesse cura del sito del comune.

       0 Mi piace

  12. sono perfettamente d’accordo, anche perchè, le delibere affisse nella bacheca del comune non sono leggibili

       0 Mi piace

  13. Bravo Andrea! concordo pienamente non ci vuole molto x tenere aggiornato un sito che deve dare tutte le info sull’attività dell’amministrazione, da tempo faccio pressioni a chi di dovere, x far si che il sito venga aggiornato, anche xchè, Cm ha detto Samuele, c’è una persona preposta e pagata x farlo!

    Sono pienamente d’accordo su ciò che ha scritto Cinzia (BRAVA!!) Troppa gente….poco preparata, e nn solo x curare il sito, c’è nell’amministrazione in generale….non sono riusciti nemmeno, o solo in parte, a sfruttare l’opportunità di avere professionalità eccellenti a gratis o quasi, con il Master and Back….ma sono fiducioso x il futuro, qualcosa si muove, x quanto mi riguarda continuerò ad essere critico con gli amministratori di parte mia e spingerò x proseguire nell’intento che ci siamo prefissi cambiare il modo di amministrare e di fare politica a Serramanna…..non basta solo lamentarsi, bisogna darsi da fare in prima persona…un saluto a tutti

       0 Mi piace

  14. Concordo sulla pubblicazione delle delibere. Ma, se non è troppo, chiederei di inserire anche i nomi dei responsabili dei procedimenti amministrativi e i loro recapiti e/o le modalità di contatto.
    Certo, se poi vogliamo essere propositivi, potremmo anche chiedere che il sito contenga le informazioni utili per i cittadini, in modo da non rendere indispensabile recarsi di persona negli uffici. Questo richiede uno sforzo di progettazione, valutando preventivamente quali siano le necessità di informazione, ma con la collaborazione e l’esperienza dei dipendenti e dei cittadini, sono sicura che si potrebbe fare. Osiamo?

       0 Mi piace

  15. Grazie Alberto e scusatemi per questo sfogo ma sono davvero furiosa, noi che per tanti anni abbiamo studiato e ci siamo preparati per fare questo lavoro siamo tagliati fuori dal mercato del lavoro mentre ad occupare quei posti ci sono persone impreparate che potrebbero tranquillamente svolgere altre mansioni all’interno del comune……….ho 26 anni e a causa della terribile disoccupazione che stiamo vivendo non posso e non potrò probabilmente neanche in un futuro prossimo, continuare a costruire quella vita e quella famiglia per le quali ho tanto lavorato……

       0 Mi piace

  16. per la verità e la trasparenza non avevate detto che chi scrive qui deve mettere il proprio nome e cognome ? grazie

       0 Mi piace

  17. Andrea ha pienamente ragione! Il problema non è l’alfabetizzazione informatica di chi ci governa, ma la poca volontà di rendere pubblici i vari procedimenti amministrativi. :((((

       0 Mi piace

  18. grande Andrea. Io rinnoverei la proposta di mettere una webcam per le assemblee dei cosiglieri e renderlo online per tutti i cittadini che vorrebbero farne parte. Credo sia un nostro diritto di cittadini. Dobbiamo lottare affinche le assemblee diventino pubbliche anche online su internet affinche tutti possano partecipare democraticamente. Ciao Andrea, buon lavoro, come ti ho detto ti ammiro, sei un grande.

       0 Mi piace

  19. Pienamente d’accordo andre!…infatti da semplice cittadino mi chiedo come mai se uno non puo’ seguire i vari consigli, non puo’ nemmeno visionare le delibere che nel sito ancora stanno la’ belle ferme!..eppure il comune dovrebbe essere quell’ente locale che al dila’ del colore politico,basa il suo funzionamento tramite la vicinanza alla popolazione, garantendole sopratutto i vari servizi attraverso la trasparenza!…non mi sorprendo del fatto che siamo in italia.

       0 Mi piace

  20. Concordo con quanto su citato dai compaesani, per una questione di rispetto e trasparenza verso noi cittadini del Comune di Serramanna, sul sito istituzionale, DEVONO essere aggiornate le delibere della Giunta e le delibere del Consiglio, e se possibile come dice Silvia , mi farebbe piacere fossero inserirti anche i nomi dei responsabili dei procedimenti amministrativi, ciò ci permetterebbe di se rivotarli o meno!

       0 Mi piace

Lascia un Commento per Alberto Pilloni Annulla commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato