Meteo: Serramanna | 5.96 °C

Il grande inverno dell’Atletica (II parte)

di admin Letto 4.908 volte2

di Mattia Scalas

Proseguono gli impegni per l’Atletica Serramanna in questo inverno denso di gare: dopo i regionali di Olbia si sono disputati a Varese il 30-01 i Campionati italiani individuali (cioè validi per l’assegnazione del titolo di Campione d’Italia) di corsa campestre, dove si è dovuto accontentare di un discreto 45° posto lo junior Mattia Scalas, che malgrado il periodo di forma non è riuscito a centrare il suo obiettivo di arrivare tra i primi venti.

I compagni di squadra Michele Carta e Antonio Mulvoni hanno invece tagliato il traguardo in 68° e 90° posizione, in una gara, gli 8000 metri juniores, molto affollata (circa 150 partecipanti) e di altissimo livello tecnico, svoltasi in un percorso ricavato all’interno dell’ippodromo “Le Bettole”, tracciato che ha messo non poco in difficoltà i nostri concittadini, fiaccati anche dalle condizioni climatiche poco favorevoli (2° C e nevischio).

Malgrado tutto però l’esperienza è stata comunque un’opportunità di confrontarsi e conoscersi anche a livello umano con atleti (e tecnici) di altre regioni, nel segno di un clima di grande sportività. Una settimana dopo tuttavia, i nostri ragazzi hanno avuto modo di rifarsi in madrepatria, e più precisamente nel Cross di Guspini, questa volta insieme a tutti i loro compagni di squadra di ogni fascia di età. Primo a correre e primo a vincere è stato l’intramontabile Antonio Pillitu, che nei 6000 metri master 45 ha sbaragliato tutti gli avversari, superando con grande agilità i continui dislivelli del percorso. Buona prestazione anche per Gianni Carta, giunto 4° tra i master 50.

Dopo i master, sono andate in scena le gare delle categorie promozionali esordienti e ragazzi, con i nostri giovani mini-atleti (Giulia ,Maria, Francesca, Daniela, Mauro, solo per citarne alcuni) alle loro prime esperienze in questo sport. In seguito si è entrati nel vivo della manifestazione: dopo i Cadetti (dei nostri presente Luca Fiori) sono andate di scena le allieve (al momento prime nella classifica regionale a squadre), con il bronzo di Angela Schirru e la 5° e 6° posizione di Valeria Piras ed Enrica Soddu.

Sono invece arrivati dei brividi dalla gara dei 4000 metri allievi, dove Daniele Desogus e Amedeo Carboni (che il 30 hanno corso i 60 indoor a Iglesias, col 2° posto per Daniele) sono stati costretti al ritiro dopo alcune cadute, facendo temere inizialmente l’infortunio. Grande prestazione invece per Mauro Frau, che si piazza di nuovo al 5° posto, facendo presagire un ottimo proseguimento di stagione. Decimo posto per il nostro marciatore Michele Pisu, che di tanto in tanto non disdegna la corsa, mentre scende al terzo posto la squadra, superata dall’Amsicora.

Un altro acuto è arrivato dalla gara dei 6000 metri juniores, vinta da Mattia Scalas con Michele Carta al 3° posto, e Antonio Mulvoni al 7°. La squadra continua a mantenere salda la prima posizione. Nella stessa gara, ma nella categoria seniores, medaglia d’argento per Elisa Pintori. Prossimo appuntamento sarà il Cross di San Sperate, dove le prime tre squadre di ogni categoria si guadagneranno l’accesso ai Campionati Italiani Societari di Cross, in programma il 27 di questo mese a San Giorgio su Legnano.

Commenta via Facebook

Commenti (2)

  1. grandi!

       0 Mi piace

  2. A breve il terzo aggiornamento

       0 Mi piace

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato