Meteo: Serramanna | 5.96 °C

Vandalizzato il Monumento ai Caduti di Serramanna

di admin Letto 10.824 volte14

di Davide Batzella

Dopo il vandalismo dello scorso mese di marzo alla Piazza del Popolo, non ci sono parole per la nuova trovata del solito (o dei soliti) simpaticone ai danni del Monumento ai Caduti di Serramanna, inaugurato nel 1922 per commemorare i soldati di Serramanna caduti nella I Guerra Mondiale del 1915-18.

Questo è stato infatti lesionato nella parte inferiore dell’asta portabandiera nella notte tra il 17 e il 18 giugno 2011, dove sono state divelte alcune piante delle fioriere di Via Roma e sono stati rotti alcuni cestini e un contenitore di pile esauste.

Si sa che Serramanna è un paese difficile, dove anni fa si è persino dato fuoco alla propria ambulanza: questi gesti vanno combattuti anche puntando sulla cultura e sulla formazione dei più piccoli e dei giovani che saranno gli adulti di domani, in modo da creare uno spirito costruttivo e di condivisione in un paese spesso abbondante di egocentrismo e mero protagonismo fine a se stesso.

Per altre informazioni sull’opera di Giuseppe Maria Sartorio invito a leggere l’articolo “Monumento ai Caduti: forse non tutti sanno che…” di Paolo Casti.

Commenta via Facebook

Commenti (14)

  1. Davide , hai perfettamente ragione, bisogna educare le persone alla sensibilità per le cose pubbliche che altro non sono che le nostre cose, o cose di tutti e quindi da rispettare.Forse chi ha distrutto non capisce che non fa un danno all’amministrazione ma a se stesso ,perchè vivendo in un paese vandalizzato non migliorerà la qualità della sua vita..anzi…
    Propongo degli incontri formativi come ha fatto il comune di serrenti con i suoi concittadini, andando con la gente in giro per il paese e verificandone lo stato. A serrenti il tema erano le barriere architettoniche qui da noi potrebbero essere le piazze , i monumenti e quant’altro…

       1 Mi piace

  2. strano…coglioni!!!

       0 Mi piace

  3. dovrebbero aver risolto grazie alle telecamere…

       0 Mi piace

  4. …speriamo…non si riesce a rispettare nulla qui da noi…

       0 Mi piace

  5. Davide, sono appena rientrata dal Giappone e non ti dico il rispetto per la città e per le persone! Innanzitutto non si può mangiare o bere in strada e neppure fumare (Ci sono delle isole, ogni tanto ti fermi, fumi e non sporchi). Se lo fai sei considerato cafone per non dire grezzo, devi consumare o al bar oppure quando sei in macchina e riporti a casa bottiglie ecc. Poi non puoi parcheggiare in strada, se ti compri una macchina devi dimostrare di avere il parcheggio altrimenti niente macchina oppure parcheggi solo a pagamento! Una città grandissima ma il massimo della pulizia…Forse dovremo cominciare a prendere spunto anche da noi….Perchè non vietare anche qui di consumare in strada? E' solo un'illusione oppure di notte vedremo meno gente in giro a far casino? Penso proprio che noi non riusciremo a copiare da loro ma mi illudo che anche da noi qualcosa cambi!!!

       0 Mi piace

  6. vandali, i n c i v i l i……

       0 Mi piace

  7. Dall'Unione Sarda:

    Caduti, sfregiato il monumento

    Martedì 05 luglio 2011

    Un martello o più semplicemente un bastone di legno, per sfregiare il monumento ai Caduti in guerra. Vandali in azione a Serramanna dove il monumento ai caduti di piazza Martiri ha perso la parte inferiore dell'asta che sorregge la bandiera. Dopo le panchine in pietra di piazza del Popolo, sollevate e lasciate cadere per spaccarsi, a marzo, i vandali, stavolta, si sono rivolti su una delle opere artistiche più antiche di Serramanna: il Monumenti ai caduti di piazza Martiri, realizzato nel lontano 1922 per onorare i soldati caduti nella Prima guerra mondiale. Dell'atto vandalico, che risale a qualche settimana fa, si è saputo grazie al sito internet “Aserramanna” dove si è levato il dibattito sugli atti vandalici ai danni del patrimonio pubblico sempre più frequenti. (ig. pil.)

       0 Mi piace

  8. ci sono le telecamere a 360 gradi…se nn beccano chi e' stato io farei pagari i danni a chi gestisce e controlla le telecamere…e' inutile piangerci su'!

       0 Mi piace

  9. vandali incivili, ma é possibile che esista ancora gente cosi' cretina?! :-S

       0 Mi piace

  10. Vi dico io i provvedimenti che verranno presi dopo aver individuato con le immagini i responsabili: zero e riporto zero.

       1 Mi piace

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato