Meteo: Serramanna | 11.67 °C

15° Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni

di admin Letto 8.323 volte3

Cari compaesanielli serramannesi,

è iniziata la distribuzione dei questionari per il Censimento generale 2011 della popolazione e delle abitazioni.

Ha preso cosi avvio la rilevazione che l’ISTAT effettua ogni dieci anni per conteggiare la popolazione e conoscere le sue caratteristiche.

Dal 12 settembre al 22 ottobre 2011 Poste italiane (sì, sempre loro… ^^) recapita a ciascuna famiglia un plico con il questionario e la password per la compilazione via Internet (riportata nella prima pagina del questionario, in basso a destra). Per chi è iscritto in anagrafe dopo il 31 dicembre 2010 sarà il rilevatore comunale a consegnare il questionario da compilare.

Si precisa che la compilazione dei questionari è un obbligo per tutte le famiglie residenti.
Per l’omessa, errata o parziale risposta è prevista la sanzione amministrativa da un minimo di € 206,00 a un massimo di € 2.065,00 (art. 11 decreto legislativo 322/89 del 06/09/1989).

Dunque moveisindi, ma attenzione!
I cittadini dovranno compilare i questionari esclusivamente a partire dal 9 ottobre 2011, data di riferimento del censimento, e pertanto le informazioni dovranno essere riferite a tale data.

Le famiglie potranno adempiere all’obbligo della compilazione nei seguenti modi:

1. preferibilmente in modalità on-line collegandosi al sito http://censimentopopolazione.istat.it utilizzando la password stampata sulla prima pagina del questionario ricevuto per posta, accedendo alla sezione riservata alla compilazione.
Il Comune metterà a disposizione dei cittadini, per quanti ne avessero necessità, alcune postazioni per la compilazione on-line dei questionari. Con successiva informativa verranno comunicati sede e orari per l’ utilizzo di detta strumentazione.
2. compilazione del modello cartaceo.

Sebbene la data di riferimento sia esclusivamente il 9 ottobre, si ha tempo fino al 20 novembre per compilare il questionario.

Tutte le informazioni raccolte dal Censimento sono garantite dalla legge sotto il profilo della tutela e della riservatezza, principi che l’ISTAT rispetta rigidamente e assicura in occasione di ogni rilevazione, applicando le disposizioni del Codice in materia di protezione dei dati personali (L. 196/2003)

A partire dal 10 ottobre fino al 20 novembre è possibile riconsegnare a mano i questionari cartacei – utilizzando la busta ricevuta con il questionario – agli Uffici postali o al Centro di raccolta allestito presso l’Ufficio Anagrafe.

IMPORTANTE – Sarà sempre rilasciata alla famiglia una ricevuta (da conservare) di avvenuta restituzione.

I questionari compilati non vanno imbucati in alcun caso nelle cassette postali.

Le famiglie che entro il 20 novembre non avranno riconsegnato il questionario compilato riceveranno a casa la visita di un rilevatore comunale, riconoscibile da un tesserino (denominato Carta di autorizzazione per il rilevatore) rilasciato dal Comune. L’operatore è incaricato di sollecitare la restituzione dei questionari compilati ed eventualmente fornire alle famiglie l’assistenza necessaria alla compilazione.

Dunque ancora attenzione, in ogni caso controllate tesserino e magari documento perché non si sa mai, fidarsi è bene ma non fidarsi e meglio e, come dice un sommo letterato, “a pensar male si fa peccato, ma di solito ci si azzecca“…

Per informazioni e per qualsiasi chiarimento le famiglie possono;
1. chiamare il numero verde gratuito 800.069.701. Il servizio sarà attivo dal 1° ottobre 2011 al 29 febbraio 2012, tutti i giorni dalle 9 alle 19;
2. rivolgersi direttamente all’ufficio comunale di censimento c/o l’ ufficio Anagrafe nei giorni e orari di apertura al pubblico (TEL.: 0709132028/41/42/43);

È già attivo il sito http://censimentopopolazione.istat.it con le informazioni sulla compilazione del questionario, le principali tappe del censimento, le iniziative sul territorio e quelle dedicate ai giovani.

Via | Tranne per alcune piccole migliorie, la fonte è il mitico sito del Comune di Serramanna

Commenta via Facebook

Commenti (3)

  1. molto bene, ancora una volta si delega al cittadino ciò che dovrebbero fare le istituzioni, gli anziani e molte altre persone, saranno molto felici di dover chiedere aiuto a terzi per fare qualcosa che non interessa loro minimamente, e che a dire il vero serve poco, se non a creare un'altra buona occasione per sanzionare il cittadino, siamo veramente alla frutta!

       0 Mi piace

  2. Piccolo "Off Topic" sul "come dice un sommo letterato, “a pensar male si fa peccato, ma di solito ci si azzecca“…" . Questa frase non appartiene nè a Giulio Andreotti come crede la maggior parte delle persone, nè ad un sommo letterato, bensì è riconducibile al Cardinale Giulio Mazarino ( http://it.wikipedia.org/wiki/Cardinale_Mazzarino ) successore del famoso Cardinale Richelieu. L'unica "opera" letteraria da lui prodotta, se così vogliamo chiamarla, è un "Breviario per Politici". Sarebbe come dire fra 500 anni che Cristina Parodi sia stata una somma letteraria per aver scritto (scritto???) dei tomi culinari "Cotto e Mangiato":

       0 Mi piace

  3. Bravo ,ma bravo veramente Samuele ! ! Sei ben'informato ,ma mi è piaciuto il tuo modo "mirato" alla facile comprensione da parte di tutti usando una buona dose d'ironismo !.

    Hai reso ! !

       0 Mi piace

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato