Meteo: Serramanna | 9.77 °C

Praga e il Cubismo

di admin Letto 6.092 volte2

di Bruno Garau

Proprio nell’ottica di possibili differenti livelli di lettura della città, un tour inusuale, che può rivelarsi estremamente interessante, è quello alla ricerca della Praga cubista.

Il Cubismo infatti, teorizzato da Picasso e Braque agli inizi del XX secolo, trovò terreno fertile in territorio ceco, dove fiorì dal 1910 al 1920 e fu tradotto in pratica non solo nella pittura e nella scultura, ma anche in mobili e oggetti d’arredamento, stoviglie e persino nell’architettura , con palazzi e ville ad uso abitativo, arredi urbani e chiese.

Praga è in sostanza l’unico luogo al mondo dove si possono ammirare interi palazzi cubisti, a partire dalla Casa della Madonna Nera nella Città Vecchia, progettata da Josef Gocar nel 1912, che accoglie al primo piano il Grand Café Orient, con arredi cubisti originali dell’epoca, e ai piani superiori il Museo del Cubismo Ceco, con opere di Emil Filla, Bohumil Kubista, Josef Capek, Pavel Janak e dello stesso Josef Gocar.

Ma tanti altri edifici in stile cubista si offrono, in diversi punti della città, allo sguardo meravigliato del turista attento, permettendogli di costruire un’immagine abbastanza dettagliata di questo interessante movimento artistico, alla base dell’arte moderna del XX secolo.

Raccolte di oggetti e arredi cubisti si trovano inoltre nel Centro per l’Arte moderna e contemporanea ospitato nel Palazzo della Fiera Commerciale, costruito in cemento e vetro nel 1928 in stile “funzionalista”, e altri  oggetti infine si trovano nel Museo delle Arti decorative, tra cui il massiccio orologio cubista realizzato dal prolifico e visionario Josef Gocar.

Commenta via Facebook

Commenti (2)

  1. Bellissima…

       0 Mi piace

  2. Bellissima città, non me l'aspettavo, io ci sono stato dal 14 al 21 agosto!

       0 Mi piace

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato