Meteo: Serramanna | 3.77 °C

I cavallini della Giara stanno morendo di fame

di admin Letto 6.324 volte7

di Andrea Piras

RISCHIO ESTINZIONE

I circa 600 cavallini che vivono nella Giara del Gesturi sono a rischio denutrizione.
Le foto scattate in queste ultime settimane ci mostrano la gravità della situazione: sul dorso dei cavallini si intravedono le costole. Sono piccoli e fragili, cercano invano un po’ d’erba che non c’è perché ormai da mesi sulla Giara di Gesturi, nella Sardegna del Sud, provincia del Medio Campidano, non piove. I cavallini stanno vagando senza energie sui circa 4 mila ettari dell’altipiano contendendosi quel po’ di cibo che è rimasto con mucche brade, apparentemente senza padroni.

FACEBOOK SI MOBILITA

Le immagini che ritraggono le condizioni degli animali denutriti pubblicate su Facebook e corredate da un appello: non una raccolta di denaro, difficile da gestire, piuttosto offerte di fieno, avena e foraggio. In questi giorni le prime balle donate dagli allevatori del posto sono state distribuite grazie al lavoro di volontari e una cooperativa che vigila sulla Giara. Una catena che ha coinvolto centinaia di persone accomunate dal desiderio di aiutare i cavallini, con interventi anche da oltre Tirreno.

Sarebbe bello che dalla Fieracavalli di Verona, che si apre giovedì e che dà sempre tanto spazio alle razze italiane, venisse un contributo reale per salvare questi cavallini sardi.

IL PASCOLO CONTESO

La sopravvivenza dei cavallini è legata alla coabitazione forzata con i bovini che sono allevati allo stato brado.

La Regione segue con attenzione la vicenda legata allo stato di salute dei Cavallini della Giara e, dopo avere già gettato le basi per un progetto di salvaguardia (già dallo scorso agosto con un’ordinanza il comune di Gesturi ha sancito la necessità della cattura delle muccheanche per «fronteggiare lo stato di emergenza sanitaria e di igiene pubblica, a preservare il mantenimento di un livello elevato di tutela della salute animale e umana, e a salvaguardare lo stato di salute e di benessere dei cavallini della Giara».) che coinvolgerà anche altri enti e amministrazioni locali, aggiunge al programma un sopralluogo per verificarne direttamente sul posto le effettive condizioni.

COME AIUTARE

Chiunque fosse interessato ad offrire del fieno o del foraggio, può farlo telefonando al seguente numero: 388 16 42 358 (lun/ven dalle 8 alle 20).

Commenta via Facebook

Commenti (7)

  1. Sto provando a chiamare ma c’e’ la segreteria. Ho provato anche a chiamare il comune di Gesturi ma non risponde nessuno…boh!

       1 Mi piace

  2. Bisogna fare qualcosa, bravi ragazzi

       1 Mi piace

  3. Chiama ora che ti rispondo.

       3 Mi piace

  4. si può contribuire in qualche altro modo?? povere bestiole!

       1 Mi piace

  5. Muore di stenti un cavallino della Giara
    Il primo cavallino morto è stato trovato ieri pomeriggio sulla Giara di Tuili, nella zona della palude Piccia. La cavalla si trovava vicino ad un mucchio di foraggio scaricato dai volontari. Magari il puledro era già debilitato. O le ragioni della morte sono altre. Ma rimane l’emergenza sull’altopiano con i cavallini che sanno soffrendo per il poco cibo a disposizione. È stato un cittadino tuilese a trovare il puledro e a contattare la Forestale. Ma per la bestia non c’era più niente da fare. Intanto da ieri c’è un conto corrente postale che consente a tutti i sardi e non solo di contribuire alla sopravvivenza dei cavallini della Giara. Lo ha aperto l’amministrazione di Tuili. Il numero è 16671091 e deve essere intestato al Comune di Tuili con la causale emergenza cavallini Giara . «Ora gli aiuti servono soprattutto per le spese veterinarie per i tre cavalli ricoverati in paese», ha spiegato l’assessore all’Ambiente di Tuili Roberto Sanna, «ieri abbiamo catturato anche un puledrino, figlio di uno dei due animali che stiamo assistendo. Quando la mamma starà meglio, li riporteremo assieme sulla Giara». Oggi il Comune di Gesturi affiderà per sei mesi la custodia dei cavalli alla cooperativa “Le Sugherete”, servizio interrotto a maggio per mancanza di fondi. «Così le loro condizioni di salute saranno monitorate costantemente», ha aggiunto il sindaco di Gesturi Gianluca Sedda. Oggi alle 14 arriverà sull’altopiano anche l’assessore regionale all’agricoltura Oscar Cherchi col commissario di Agris Efisio Floris per verificare la condizione della razza unica al mondo. Cerchi ha precisato che secondo le verifiche di Agris «la situazione è sotto controllo. Ed è bene ricordare che sono animali che vivono in libertà sulla Giara, dove tutti i giorni devono fare i conti con le bizzarrie delle stagioni».
    [Antonio Pintori, L’Unione Sarda, 08/11/2012]

       1 Mi piace

  6. E’ pur vero che questi cavallini vivono in libertà e che devono fare i conti con le bizzarrie delle stagioni,ma sappiamo che in Sardegna la siccità dura a lungo e che si ripete ogni anni e che ai nostri polotici non gliene importa niente se si estinguono. L’importante è che loro continuino a essere pagati per fare il bene della regione Sardegna oppure no?

       1 Mi piace

  7. I cavallini stanno bene, la situazione non è cosi grave come è stata descritta.

    Sopralluogo dell’A.N.P.A.N.A sull’altopiano di Tuili per verificare personalmente la situazione dei cavallini

    https://www.facebook.com/media/set/?set=a.166471393497761.52233.140939969384237&type=1

       1 Mi piace

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato