Meteo: Serramanna | 25.16 °C

A Cagliari il primo Open Data Day

di Davide Batzella Letto 3.108 volte0

open data day

In contemporanea mondiale con l’International Open Data Day, in programma in più di 30 Paesi con oltre 80 eventi, sabato 23 febbraio a Cagliari si terrà la prima edizione di Open Data Day alla Mediateca del Mediterraneo (MEM – clicca qui per informazioni).

Le associazioni Sardinia Open Data, Circolo dei Giuristi Telematici e Gulch (Gruppo Utenti Linux Cagliari) l’hanno voluto organizzare, in collaborazione con il Diee (Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica dell’Università degli Studi di Cagliari), per favorire anche in Sardegna una cultura dei dati aperti (cioè liberamente accessibili a tutti, senza restrizioni di copyright, brevetti o altre forme di controllo che ne limitino la riproduzione e il riutilizzo anche a fini economici) a beneficio quindi di cittadini, pubbliche amministrazioni e imprese.

La manifestazione cagliaritana si tiene, dalle ore 9,30 alle 13.15, alla Mem, Mediateca del Mediterran­eo (I piano, via Mameli 164) e continua, dalle 15 alle 18,30, al Diee (Facoltà di Ingegneria (I piano, ingresso in via Is Maglias). Nel luogo che per eccellenza ospita il sapere accessibile a tutti, gli esperti presentano al pubblico i vantaggi di riusare i dati aperti, trattando casi locali e non, citando buone pratiche, aspetti legati al mondo dei media e alle tematiche giuridiche in tema di open data.

Parteciperà attivamente anche un nostro compaesano, Carlo Zucca, che alle ore 11.45 terrà, con Marcello Verona, un intervento dal titolo Open Data: idee di business dalla Sardegna.

Ecco il programma completo:

MATTINA: L’ERA DEI DATI APERTI

9.30-10.00 Saluti istituzionali
10.00-10.15 Open data e conoscenza scientifica. Il modello openness della scienza: Lesson Learned (Giulio Concas, DIEE)
10.15 – 10.30 I dati liberi hanno un ruolo sociale: l’iniziativa mapping – SOD (Andrea Zedda e Cinzia Pusceddu, Sardinia Open Data)
10.30 – 10.45 Dati aperti e cooperazione internazionale (Claudia Mocci, Sardinia Open Data, in collegamento dal Ciad)
10.45 – 11.00 Gli usi creativi di OSM (Giammaria Ogana, Gulch)
11.00 – 11.15 Coffee break
11.15 – 11.30 Open government data:micro how-to per far valere i diritti del riutilizzatore (Federico Morando, Centro Nexa, in collegamento da Torino)
11.30 – 11.45 I dati aperti al servizio dell’informazione: Data Journalism e la miniera dei dati (Manuela Vacca, giornalista)
11.45 – 12.00 Open Data: idee di business dalla Sardegna (Carlo Zucca, Marcello Verona)
12.00 – 12.15 Apriamo i dati, in nome della legge! Open Data e profili giuridici (Giovanni Battista Gallus e Francesco Micozzi, Circolo dei Giuristi Telematici)
12.15 – 12.30 La testimonianza della Regione Sardegna nella sui servizi di accesso ai dati geografici (Alessandro Corrias, Regione Sardegna)
12.30 – 13.15 Tavola rotonda: Open data e scenari prossimi venturi. Partecipano: Paola Piras (Comune di Cagliari), Aldo Pili/Anna Crisponi (Comune di Sestu), Salvatore Marras (Formez), Alessandro Corrias (Regione Sardegna). Modera: Manuela Vacca

Il convegno sarà trasmesso in streaming su Streamago e sul portale www.dati.gov.it a questo indirizzo.

POMERIGGIO: Progettare assieme su un dataset e visualizzare i dati

15,00 – 18,30 Hackathon: esperti e gruppi utenti assieme per sessioni di scraping, esame di dataset strutturato, visualizzazione in mappe.

Via

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato