Meteo: Serramanna | 19.27 °C

Rifiuti, ecco il conto. Avvisi di pagamento saranno recapitati alle famiglie

di Andrea Mura Letto 1.697 volte0

Il Comune incasserà 924 mila euro dalla Tassa rifiuti. La cifra è quella accertata dal responsabile del servizio finanziario per il 2012, ancora da riscuotere.

A Serramanna, ma non solo, la Tarsu è una delle voci in entrata (effimera, tutto sommato, in quanto dovrebbe servire alla copertura delle spese per il servizio di raccolta differenziata) più consistenti del Bilancio. Il lavoro dell’ufficio Finanziario e Tributi, che ha portato all’accertamento della somma in entrata, poggia sulle tariffe per il servizio di smaltimento rifiuti solidi urbani per l’anno 2012 (la provincia del Medio Campidano ha confermato l’addizionale quale tributo ambientale nella misura del 5 per cento) e trova il riscontro concreto nella lista di carico (l’elenco dei contribuenti della tassa per l’anno 2012).

Le cartelle di pagamento dovrebbero arrivare in questi giorni nelle case dei cittadini utenti del servizio. La scadenza per il pagamento della prima rata è fissata per il 28 febbraio, la seconda al 31 marzo e la terza al 30 aprile.

«Abbiamo anticipato la riscossione della Tarsu, rispetto al passato, per riservare la seconda parte dell’anno alla nuova Tares, che sostituisce la Tarsu dal primo gennaio 2013 e che, obbligatoriamente, dovrà essere riscossa nell’anno di competenza», aveva spiegato il sindaco di Serramanna Sergio Murgia ai cittadini, in previsione di un anno davvero duro (il 2013) sul piano dei tributi comunali.

I. Pillosu – L’Unione Sarda del 12/02/2013

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato