Meteo: Serramanna | 13.28 °C

Calcio – Serramanna in standby: imbattuto il Sant’Antioco

di Davide Batzella Letto 2.528 volte0

calcio serramanna

SERRAMANNA: Sitzia, Carta, Montis, E. Ena (30′ st Curreli), Oppes, Cherchi, Meloni, Aresu, Ligas, Al. Usai, Melis (15′ An. Usai). Allenatore: Mura. SANT’ANTIOCO: Matta, Mameli, Piloni (25′ st Milia), Cau, Marongiu, Uccheddu, Belviro (1′ st Pirosu), Porcu, Mileddu, Sanna, Basciu. Allenatore: Serra. ARBITRO: Cappai di Cagliari. RETI: 45′ Mileddu, 10′ st Ligas.

SERRAMANNA Il Sant’Antioco impone il pareggio interno al Serramanna e blocca così la marcia trionfale della capolista dopo tredici turni consecutivi a punteggio pieno. I ragazzi allenati da Serra, consapevoli dello spessore tecnico degli avversari, hanno impostato il match sul piano del sacrificio e della lotta, trovando il gol sull’unico vero tiro in porta della partita. Aresu e compagni hanno tenuto in mano le redini del match per 90 minuti ma non hanno saputo concretizzare la grande mole di gioco.
Dopo 15 minuti mister Mura è costretto a sostituire Melis con Andrea Usai per un infortunio al ginocchio parso da subito molto preoccupante. Al 23′ lo stesso Andrea Usai viene steso dal numero uno ospite al limite dell’area con la palla che termina sui piedi di Meloni che non trova la porta e dà il via alle proteste del pubblico di casa per la mancata espulsione del portiere al termine dell’azione. Al 34′ Ligas a tu per tu con Matta colpisce male e spreca un’ottima occasione mentre al 45′ a sorpresa il Sant’Antioco trova il vantaggio: cross dalla destra e Mileddu è bravo a insaccare di testa.
Al 10′ della ripresa è subito pari con Ligas abile a saltare Matta, resistere alla trattenuta del portiere e depositare in rete. Il Serramanna va vicino al raddoppio ancora con Ligas due minuti dopo e con Alberto Usai in altre tre occasioni. Le punte di casa appaiono un po’ stanche e per poco il Sant’Antioco non ne approfitta al 39′ con Pirosu che da ottima posizione spreca il match-point calciando a lato di sinistro.

Gongola l’allenatore dei lagunari

Serra: bella soddisfazione. Mura: girava tutto storto

SERRAMANNA Dopo tredici turni consecutivi a punteggio pieno un pareggio interno può avere il sapore della sconfitta ma mister Mura prova a dare una lettura positiva dell’1 a 1 imposto dal Sant’Antioco: «La partita è stata subito condizionata dal brutto infortunio di Melis. Abbiamo preso gol sul loro unico tiro in porta dopo aver mancato occasioni importanti. Nel secondo tempo abbiamo continuato a imporre il nostro gioco e una volta trovato il pari abbiamo provato a vincerla. Il Sant’Antioco è una buona squadra, da questa partita dobbiamo trarre la consapevolezza che siamo riusciti a far punti anche in una giornata dove le cose sembravano voler girare contro di noi. Domenica prossima contro il Tortolì, di nuovo in casa, giocheremo doppiamente motivati a ottenere i tre punti».
Soddisfatto il tecnico degli ospiti Christian Serra che con il suo Sant’Antioco tra andata e ritorno ha imposto due pareggi per 1 a 1 alla capolista: «Il Serramanna è una bella squadra», dice, «l’ultima volta che non aveva vinto era stata contro di noi all’andata. Nel primo tempo abbiamo sofferto ma siamo riusciti a non subire gol e siamo anche passati in vantaggio; nella ripresa ci siamo messi meglio col centrocampo a tre, abbiamo occupato meglio gli spazi e subito nettamente di meno. Dispiace perché il loro gol è nato da una delle nostre poche disattenzioni difensive. Pareggiare in casa della capolista resta una bella soddisfazione, usciamo da Serramanna ancora più consapevoli dei nostri mezzi».

G. Pillosu – L’Unione Sarda del 04/03/2013

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato