Meteo: Serramanna | 29.12 °C

Rifiuti, la difesa del Cisa

di admin Letto 2.654 volte0

SERRAMANNA E SAMASSI. La guerra sull’appalto per ora non crea disagi

Rifiuti, la difesa del Cisa

«Eravamo convinti di aver agito secondo legge»

raccolta differenziata serramanna

Umido, secco, vetro, carta e cartone: gli addetti del Consorzio Formula Ambiente continuano nel lavoro quotidiano di raccolta differenziata dei rifiuti. A Serramanna e Samassi la sentenza del Tar che ha accolto il ricorso della ditta Sitek Srl, gestore del servizio nei due centri fino al 30 settembre 2012, non ha provocato per ora sconvolgimenti pratici. La raccolta porta a porta dei rifiuti è curata dalla Formula Ambiente, la ditta che dal 1° ottobre 2012 ha avuto in affidamento il servizio, e procede normalmente. Anche sul piano politico e amministrativo, contro la sentenza del Tar che boccia di fatto l’affidamento da parte del Cisa alla Formula Ambiente, non c’è per ora nessuna presa di posizione.

CISA «Vedremo alla fine chi avrà ragione», commenta a bassa voce Mauro Musio, direttore del Consorzio Cisa, prima di trincerarsi nel più assoluto riserbo. «Non apro bocca», dice, delegando in pratica il presidente del consiglio di amministrazione del Cisa Marcello Ortu, a commentare ufficialmente gli ultimi sviluppi del braccio di ferro Cisa-Sitek. «Non abbiamo ancora deciso nulla: la vicenda si gioca sul piano legale e saranno i nostri avvocati a dirci cosa dovremo fare, nel rispetto della norma e di questa sentenza», afferma Ortu, assessore all’Ambiente del Comune di Serrenti. I giudici amministrativi hanno annullato l’affidamento del servizio, in passato della Sitek, alla Formula Ambiente: «La scelta diretta è in violazione dei principi di libera concorrenza, parità di trattamento e trasparenza, nell’affidamento e nell’esecuzione di opere e lavori pubblici» . Ortu ammette: «Eravamo convinti di avere agito all’interno delle norme: non è così secondo quello che dice la sentenza che annulla anche le delibere dei Comuni».

PORTA A PORTA «Il servizio di raccolta differenziata continua, l’importante per ora è questo», assicura il presidente del Cisa, Marcello Ortu che non si sbilancia in previsioni: «Si vedrà, nelle more della sentenza, chi sarà in futuro il gestore». Sul punto, il sindaco di Samassi , Enrico Pusceddu non anticipa nulla ma spende parole che aprono a possibili sviluppi della vertenza. «Per ora nessuna novità: i tecnici ci stanno ancora lavorando e penso che in settimana sapremo qualcosa in più», dice il primo cittadino pensando evidentemente a qualche contromossa legale nei confronti della sentenza del Tar.

TARES Sul piano concreto, intanto, anche i tecnici del Consorzio Formula Ambiente lavorano in concerto con i funzionari dei tributi dei Comuni (oltre a Serramanna e Samassi, anche Serrenti , Nuraminis , Villasor e Samatzai ) alla definizione del Piano finanziario della nuova Tares. La scadenze incombono e ci sono da determinare le tariffe che già si annunciano molto gravose per gli utenti.

I. Pillosu – L’Unione Sarda del 21/03/2013

_____________________________

Calendario raccolta differenziataClicca qui per andare sulla pagina dell’Eco-Calendario 2013 per la raccolta differenziata

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato