Meteo: Serramanna | 18.35 °C

Serramanna, pareggio d’oro: il primato dei campidanesi resta saldo visto il passo falso del Quartu 2000 a Narcao

di Davide Batzella Letto 1.371 volte0

LA PALMA MONTEURPINU: Arrus, A. Nepitella, Berlucchi, Damiano, L. Nepitella, Aretino, Littera, Seu, Farci, Medda, Suella (28′ st Atzeni). Allenatore: Antinori. SERRAMANNA: Sitzia, Argiolas, Montis (24′ st Cannas), E. Ena (24′ st M. Ena), Oppes, Mascia, Meloni, Aresu, Ligas, Al. Usai, Curreli (20′ st An. Usai). Allenatore: Mura. ARBITRO: Pilloni di Cagliari.

Termina a reti inviolate l’attesa sfida fra La Palma e Serramanna, rispettivamente terza e prima forza del girone A di Promozione. I padroni di casa si presentano in campo determinati a fare risultato e confidano nel trio d’attacco Farci – Medda – Suella per scardinare la difesa della capolista e portare il distacco dalla vetta da 8 a 5 punti. I ragazzi di Giuseppe Mura, senza Cherchi e con le fatiche del recupero di mercoledì sul pesante campo della Masullese ancora da smaltire, confidano nella tecnica e nella velocità di Alberto Usai, Ligas e Meloni per far male ai cagliaritani.

La prima azione degna di nota è degli ospiti al 21′ con una combinazione tutta di prima tra Aresu, Usai e Curreli che, liberato di tacco dal suo compagno, conclude al volo alto. Al 30′ punizione dai 30 metri di Littera che pesca Damiano libero in area ma la sponda del capitano dei padroni di casa non è sfruttata. Le due formazioni sembrano equivalersi in campo ma a 5 minuti dal riposo il La Palma deve incassare l’espulsione di Farci che, col pallone ormai irraggiungibile, rifila un calcione a Usai e lascia la sua squadra in inferiorità numerica per più di un tempo.

La ripresa è più frizzante, l’uomo in meno non scoraggia la formazione di casa che gioca con aggressività ma si espone alle rapide ripartenze del Serramanna. Al 5′ una punizione di Medda colpisce l’esterno della rete della porta difesa da Sitzia, al 9′ Argiolas salva il risultato anticipando di un soffio l’intervento di Littera a un metro dalla porta su traversone rasoterra di Suella dalla sinistra. Il Serramanna risponde al 22′ con Ligas che stoppa di petto un lancio lungo di Meloni, conclude al volo da posizione defilata. Arrus blocca. La tensione sale, l’arbitro, poco dopo la mezz’ora, allontana Antinori per proteste, probabilmente con eccesso di severità.

Al 34′ la più nitida palla gol della partita capita sulla testa di Damiano che trova l’angolo su corner di Littera ma vede la sua conclusione respinta da una strepitosa parata di Sitzia. L’ultimo brivido lo regala il neo-entrato Marco Ena che, dimenticato solo al limite dell’area su calcio d’angolo, colpisce bene rasoterra ma non trova la porta a causa di una deviazione della difesa di casa. Termina quindi in parità un match molto combattuto che ha visto il La Palma dare il tutto e per tutto nonostante l’uomo in meno e il Serramanna portare a casa un punto d’oro visto lo stato di forma non eccellente e soprattutto a seguito del pareggio del Quartu 2000 sul campo del Narcao.

G. Pillosu – L’Unione Sarda del 18/03/2013

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato