Meteo: Serramanna | 13.36 °C

S’Incontru fra le due chiese

di Davide Batzella Letto 2.524 volte0

Un incontro nell’Incontru. La Pasqua, quest’anno, segnerà la pace fra le due parrocchie: San Leonardo e Sant’Ignazio. Quella che si celebrerà domani, a Serramanna, sarà una festa storica per la cittadina che da decenni ha convissuto, se non proprio sulla guerra, mai dichiarata, almeno su una rivalità fra le due comunità religiose. Quella storica di San Leonardo e quella fondata una quarantina di anni fa dal monsignor Bruno Pittau, nella nuova zona residenziale di Campu Sa Lua.

S’INCONTRU Alla base di questa sorta di riappacificazione tra le due parrocchie sarà la suggestiva processione de S’Incontru, che per tradizione è stata sempre appannaggio della chiesa di San Leonardo, guidata da qualche anno da don Giuseppe Pes. Il parroco che d’intesa, con il giovane collega di Sant’Ignazio, don Pietro Mostallino, ha raggiunto quella comunione d’intenti che sarebbe stata auspicata dall’arcivescovo di Cagliari Monsignor Arrigo Miglio lo scorso Natale. «Si faccia una Pasqua e S’Incontru in comunione tra le due parrocchie», era stata in sostanza l’esortazione di Monsignor Miglio. Giù le divisioni e i muri assolutamente figurati fra le due comunità religiose di Serramanna insomma.

SAN LEONARDO Si comincia presto, domani nelle due chiese. Alle 9, a San Leonardo e Sant’Ignazio don Giuseppe e don Pietro celebreranno le due, distinte, funzioni religiose. L’unione avverrà dopo. Dei due cortei distinti. La Madonna, finalmente senza gli abiti scuri del lutto, partirà in processione da San Leonardo, mentre il Cristo risorto muoverà da Sant’Ignazio, accompagnato anch’esso da una folla di fedeli. S’Incontru, uno dei riti più intensi e coinvolgenti della Settimana Santa, avverrà a metà strada: in piazza Matteotti, dove i due simulacri si incontreranno nel caratteristico inchino, al suono delle campane a festa delle due chiese.
LA MESSA Cristo e la Madonna, l’uno a fianco all’altra, proseguiranno quindi verso la chiesa di Sant’Ignazio per la solenne messa pasquale. A celebrare, nel rispetto di una particolarissima par-condicio, sarà il padrone di casa don Pietro Mostallino, mentre l’omelia sarà curata da don Giuseppe Pes. Percorsi inversi l’anno prossimo. La Madonna partirà da Sant’Ignazio e il Cristo risorto da San Leonardo. S’Incontru avverrà invece in piazza Martiri, a due passi da San Leonardo, dove verrà celebrata la messa. «È un bellissimo momento per Serramanna», commenta Maristella Pisano, consigliera comunale alla Comunicazione, molto vicino alla Chiesa (è catechista e volontaria) che saluta il riavvicinamento storico delle due parrocchie, in rottura col passato, quando si faceva S’Incontru a San Leonardo e i fedeli di Sant’Ignazio si organizzavano per potervi partecipare.

I. Pillosu – L’Unione Sarda del 30/01/2013

Leggi anche S’Incontru e S’Incontru del 2011

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato