Meteo: Serramanna | 19.87 °C

Trivelle in Campidano – resoconto assemblea-dibattito del 16 marzo

di Andrea Mura Letto 3.061 volte2

di Associazione Bentu Nou - Serramanna in Movimento

DSC_0174a

Il 16 marzo 2013 il nostro paese ha ospitato un evento informativo importante e che a detta di molti “non si vedeva da tanto tempo”.

L’incontro si è tenuto nel Piccolo Teatro Comunale che è attualmente gestito dall’Associazione Sine Nomine Theatrum, i quali ancora aspettano una risposta da parte dell’Amministrazione riguardo la sua futura gestione.

L’evento ha rappresentato la prima ‘uscita pubblica ufficiale’ dell’ Associazione Bentu Nou – Serramanna in Movimento, nata dopo la positiva esperienza della “Lista Bentu Nou – Serramanna in Movimento” presentatasi alle elezioni amministrative serramannesi dello scorso Giugno.

L’Associazione Bentu Nou – Serramanna in Movimento da Dicembre 2012 è, infatti, a conoscenza del fatto che il territorio del Campidano (incluso quello agricolo di Serramanna) è interessato da due progetti di ricerca per risorse geotermiche. L’assemblea pubblica e successivo dibattito hanno avuto, quindi, lo scopo di informare la cittadinanza sui rischi e le opportunità che i due progetti comporteranno.

Grazie alla collaborazione con i comitati: “Non Bruciamoci il Futuro Cagliari” e “No ai progetti Igia e Siliqua – Ferma le trivelle nel Campidano”, sono stati coinvolti esperti del settore che hanno offerto ai presenti un quadro completo dello scenario futuro e le sue alternative.

Si è parlato di problematiche ambientali, degli eventuali rischi alla salute, dell’attuale legislazione regionale e nazionale e delle opportunità di sviluppo delle realtà locali attraverso l’ausilio di politiche comunitarie.

L’evento è stato seguito da un molte persone interessate all’argomento e ha portato nel nostro paese diverse personalità e attivisti politici sardi impegnati nel territorio.

Dopo una breve presentazione da parte di Giacomo Dettori, in veste di Coordinatore dell’Associazione Bentu Nou – Serramanna in Movimento, i relatori invitati al dibattito hanno iniziato a fornire dati e informazioni riguardo una serie di problematiche.

Giordano Corallo, Rappresentante del Comitato No ai Progetti Igia e Siliqua, ha iniziato la presentazione illustrando ai presenti, con forte partecipazione ed emozione, come dovrebbero venire attuati i due progetti di trivellazione e i rischi per le falde acquifere del nostro territorio.

A seguire c’è stato l’intervento di Paolo Piras, Rappresentante del Comitato No al Progetto Eleonora, che da oltre un anno coinvolge tutta la provincia oristanese su questo tema “scottante” per il loro territorio dedito all’agricoltura e all’allevamento.

E’ intervenuto un grande esperto di problematiche ambientali, il Prof. Vincenzo Migaleddu in veste di  Presidente dell’ISDE Medici per l’Ambiente Sardegna, il quale con un lungo e interessante discorso ha intrattenuto i presenti riguardo la sostenibilità dei progetti di sfruttamento energetico.

E’ stato poi il turno della Dott.ssa Claudia Zuncheddu, anch’essa nello staff dell’ISDE Medici per l’Ambiente Sardegna e Consigliere Regionale indipendentista Sardegna Libera, la quale ha dato un contributo politico su diversi problemi ambientali presenti nel territorio sardo.

Infine, ha dato il suo contributo il Dott. Giovanni Casula, giovanissimo laureato in Economia e Politiche Europee, che ha fornito degli spunti di riflessione su opportunità alternative finanziabili attraverso  fondi dell’Unione Europea in ambito di bio-edilizia, e-healt e rispetto dell’ambiente.

Dopo aver fornito una serie di dati i relatori hanno risposto ad una serie di domande da parte dei presenti, i quali si sono dimostrati attenti ed interessati all’economia del territorio, alla tutela dell’ambiente e ai rischi per la salute.

E’ stata molto toccante, commovente e al contempo importante la testimonianza di Tiziana Lai, (Associazione Is Amigus de Brunu), il cui marito, Bruno, è afflitto da S.L.A.. Tiziana ha portato a conoscenza attraverso delle analisi scientifiche, la relazione esistente tra la malattia e la presenza di metalli pesanti nel nostro territorio. Della situazione sanitaria provinciale ha parlato anche Daniela Concas, anche lei componente dell’Associazione Is Amigus de Brunu, intervenuta in precedenza per raccontare dell’interrogazione svoltasi in Consiglio Provinciale il 20 dicembre scorso, di cui ha filmato il video a nome del Comitato No ai Progetti Igia e Siliqua).

Alla fine del dibattito è stata data la possibilità al pubblico presente in sala di poter esprimere la propria opinione rispetto ai progetti di sviluppo energetico nel nostro territorio, utilizzando un metodo molto carino ed efficace che rientra nelle metodologie della “democrazia partecipata”. Abbiamo, infatti,  usato alcuni pannelli in cui poter  attaccare i bollini per esprimere il proprio parere favorevole, indeciso o contrario ai progetti energetici e in cui affiggere cartoncini per motivare la loro presa di posizione.

893323_4758513285453_681439813_o

Questo è in sintesi ciò che noi dell’Associazione Bentu Nou – Serramanna in Movimento in linea con lo statuto sociale, abbiamo proposto alla cittadinanza che si è dimostrata di essere attenta, responsabile riguardo temi di interesse generale e vogliosa di partecipare in prima persona alle scelte per il futuro del proprio territorio.

L’unico rammarico resta quello di non aver visto tra il pubblico neanche un esponente dell’amministrazione serramannese e degli altri comuni interessati, seppur invitati a partecipare e a dire la propria opinione davanti ai loro concittadini.

Erano presenti al dibattito soltanto Giovanni Maccioni e Marcello Melis, esponenti di minoranza del Gruppo Consigliare Bentu Nou – Serramanna in Movimento e Andrea Mura, Consigliere Provinciale del Medio Campidano, il quale ha già presentato due interrogazioni sui permessi Igia e Siliqua.

892749_4758527965820_1572887684_o

Come Associazione continueremo a informarci e ad informare su tutti questi progetti e altre tematiche di interesse generale, in modo che tutta la cittadinanza ne sia sempre a conoscenza e possa pertanto prendere decisioni in maniera consapevole.

Ricordiamo inoltre che l’Associazione è aperta a nuove adesioni,  e  a collaborare con tutte le associazioni, comitati e singoli cittadini in linea con lo spirito di coesione sociale che dovrebbe caratterizzare il vivere quotidiano della nostra comunità.IMG-20130327-WA0004

Commenta via Facebook

Commenti (2)

  1. Un bellissimo ed interessante dibattito informativo , grazie a tutti i presenti.
    Si invitano tutte le persone interessate all’argomento al dibattito informativo di domani a Cagliari .
    https://www.facebook.com/events/343712682412040/?ref=2

       0 Mi piace

  2. Come rappresentante del comitato

    https://www.facebook.com/pages/No-ai-Progetti-IGIA-e-Siliqua-Ferma-le-trivelle-nel-Campidano/438794809507545

    invito tutte le persone interessate alle problematiche ambientali , a partecipare sabato 20 ad Arborea

    https://www.facebook.com/events/436043863136898/?ref=2
    Grazie .

       0 Mi piace

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato