Meteo: Serramanna | 18.48 °C

E se fosse Nainggolan il vero colpo di Cellino?

di Davide Batzella Letto 1.826 volte0

Radja-Nainggolan

Diciotto milioni, prendere o lasciare. Con o senza contropartita tecnica, è questo il prezzo giusto per Cellino che non abbassa l’asticella di un euro. Su Nainggolan il presidente del Cagliari è categorico, forse perché coltiva davvero la speranza di trattenerlo, e se proprio deve cederlo, vuole ottimizzare al massimo l’affare considerata (anche) la penuria di centrocampisti con quelle caratteristiche. Roma e Inter sognano (e rosicano).
Giovedì ha fatto uno strano effetto rivedere la cresta dorata del “ninja” nel gruppo rossoblù che ha rotto il ghiaccio sul prato verde del centro sportivo di Assemini. Carico, sorridente. Non sembrava certo uno deluso dall’evolversi del mercato. Tutt’altro. Del resto in questi quattro anni ha stretto un rapporto speciale con la Sardegna e Cagliari in particolare, a prescindere dai legami affettivi (sua moglie Claudia è di Serramanna). E anche nell’ultimo, caldissimo, mese e mezzo (è stato il più gettonato dai rumors) non ha mai perso occasione – attraverso Twitter – per manifestare la propria fede rossoblù. In un’intervista a un giornale indonesiano lo ha poi detto chiaramente: «Al Cagliari sto alla grande e non è escluso che rimanga».
Se la proposta fosse indecente a trecentosessanta gradi (per lui e per la società) ogni scenario sarebbe possibile, soprattutto se l’offerente fosse una squadra di primissima fascia. Oggi non si muove foglia. Nel frattempo Nainggolan si allena col Cagliari e ragiona da rossoblù. La possibilità che parta, c’è, eccome. Ma se davvero dovesse restare? Sarebbe lui il vero colpo di Cellino.

F. Gaggini – L’Unione Sarda del 12/07/2013

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato