Meteo: Serramanna | 28.34 °C

Informativa sulla TARES 2013 – Comune di Serramanna

di Davide Batzella Letto 2.711 volte0

tares1

Dal sito del Comune di Serramanna:

Egregi Concittadini,

con questa nota informativa l’Amministrazione Comunale si propone di fornire alcune indicazioni sul nuovo tributo, denominato TARES (Tributo sui Rifiuti e Servizi), e sulle azioni necessarie affinché tale tassa non sia eccessivamente gravosa per gli utenti serramannesi.

Chiariamo innanzitutto che la TARES è stata istituita dal Governo Italiano, in sostituzione della TARSU (Tassa sui Rifiuti Solidi Urbani) con il Decreto Legge n° 201 del 2011 (detto “Salva Italia”), convertito in Legge n° 214 del 2011, la quale impone a tutte le Amministrazioni Comunali l’obbligo di coprire tutti i costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani col nuovo tributo e la sua riscossione nell’anno di competenza, cioè nello stesso anno in cui il servizio viene erogato.

Pertanto solo per quest’anno, oltre alla riscossione del tributo TARSU relativo all’annualità 2012, già ricevuta da tutti gli utenti, il Comune di Serramanna dovrà obbligatoriamente effettuare anche la riscossione della TARES 2013.

L’Amministrazione Comunale di Serramanna è dunque costretta a chiedere ai propri concittadini il sacrificio di dover corrispondere due tributi nella stessa annualità (TARSU 2012 e TARES 2013).

Il divieto per le amministrazioni locali, previsto dalla nuova normativa, di coprire i costi del servizio con ulteriori fondi comunali, contrariamente a quanto avveniva con la TARSU, porta ad un inevitabile aumento dell’importo del tributo, che abbiamo contenuto applicando i parametri minimi consentiti dalla Legge con il proposito di rendere più agevole per le famiglie il pagamento di tale tassa.

Per le utenze domestiche abbiamo disposto agevolazioni tariffarie per tutte le fasce più deboli della nostra comunità: persone sole, nuclei familiari con persone con disabilità e concittadini che non risiedono a Serramanna per gran parte dell’anno.

Più precisamente:

1. Riduzioni della TARES del 30% per unico occupante;
2. Riduzioni della TARES del 30% per case a disposizione;
3. Riduzioni della TARES del 30% per nuclei familiari con persone con disabilità al 100%.

Per le utenze non domestiche abbiamo deciso di effettuarela verifica delle superfici che la nuova normativa considera potenzialmente produttive di rifiuti; pertanto invitiamo tutti i titolari di attività economiche a rivolgersi all’Ufficio Tributi Comunale per ogni chiarimento in merito.

L’Amministrazione Comunale ha anche deciso di prevedere un’ampia rateizzazione: i nostri utenti potranno pagare in cinque rate mensili (da Settembre 2013 a Gennaio 2014), fermo restando la possibilità del pagamento in un’unica soluzione a Gennaio 2014.

Informiamo inoltre che una parte significativa dell’aumento dei costi, per tutti gli utenti, è determinato dalle spese sostenute per porre rimedio al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti nelle campagne e per le strade, purtroppo esistente anche nella nostra comunità. Solo con l’esaurirsi di questo incivile comportamento di pochi e con una corretta differenziazione dei rifiuti operata da tutti potremo ridurre realmente le spese sostenute.

Infine Vi comunichiamo che l’Ufficio Tributi Comunale è a disposizione di tutti gli Utenti per qualsiasi informazione sul nuovo tributo e Vi chiediamo la massima collaborazione affinché il costo del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti e il loro conferimento e smaltimento, che riteniamo di fondamentale importanza per la salute della nostra comunità e per l’ambiente in cui viviamo, sia meno oneroso per tutti noi.

Cordialmente
L’Amministrazione Comunale

 

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato