Meteo: Serramanna | 25.13 °C

Temporale, l’Isola finisce sott’acqua

di Davide Batzella Letto 2.235 volte0

07

Non solo la pioggia, ma anche centinaia di fulmini che hanno squarciato il cielo durante l’ennesima ondata di maltempo di fine estate. Puntuali, anticipati dagli allerta-meteo diramati dalla protezione civile, i temporali sono ricomparsi in viarie zone della Sardegna allagando case e strade, e costringendo vigili del fuoco e volontari a una serata di super lavoro.

CAGLIARI Un albero è caduto in via Cimitero, mentre i vigili urbani hanno dovuto chiudere al traffico una parte della strada che costeggia il Poetto, allagata dalla pioggia battente. Problemi anche a Pirri, dove la polizia municipale ha presidiato a lungo le strade, e in viale Bonaria a causa di un tombino saltato.

FRUTTI D’ORO L’incubo allagamenti a Frutti d’Oro, quest’anno, è arrivato prima del previsto. La pioggia caduta ieri in pochi minuti ha allagato e reso impraticabile tutta la zona a mare, in particolare via degli Albatros e via delle Cicogne.

PULA Un lungo pomeriggio anche a Pula. Il nubifragio ha letteralmente mandato il paese sott’acqua. Abitazioni e strade allagate, viabilità paralizzata per ore. In Municipio è stata istituita un’unità di crisi – formata dai vigili del fuoco di Cagliari, dalla polizia municipale e dagli operai del Comune – che ha raccolto le richieste di intervento provenienti dai cittadini. Per più di due ore la costa sud occidentale dell’Isola è rimasta tagliata fuori. Da Santa Barbara, a Sarroch, passando per Villa San Pietro, sino a tutto il percorso dell’arteria stradale che attraversa Pula, la strada si è trasformata in un fiume. Chi ha percorso la Strada statale 195 è rimasto intrappolato all’interno della propria auto senza alcuna possibilità di proseguire.

SERRAMANNA Strade impraticabili per al meno un’ora e disagi alla circolazione, soprattutto nelle vie Roma e Serra, il primo tratto in particolare. Tombini saltati, dalla via Rinascita a via Roma all’altezza di piazza Gramsci, e cunette che non riuscivano al smaltire la massa d’acqua che in alcuni punti ha raggiunto il mezzo metro d’altezza.

MARMILLA A Segariu è tornato l’incubo alluvione. Hanno lavorato sino a tarda sera gli uomini della protezione civile e due squadre di Valenza Marmilla per ripulire le strade e la piazza principale invasa da detriti e fango. In via Roma e via Togliatti il traffico è stato bloccato per alcune ore. Qualche problema anche sulla via Marmilla di Furtei e sulla Statale 197. Danneggiati alcuni scantinati a Lunamatrona.

NURAMINIS Disagi per i residenti delle ex case dell’Itacementi, gli appartamenti di proprietà del Comune concessi in affitto ad una dozzina di famiglie. Il temporale violento ha mandato sott’acqua gli scantinati delle abitazioni, complice anche il non funzionamento della pompe sommerse.

SOLARUSSA Alle 21, all’uscita da una curva sulla strada che collega Solarussa con Pardu Nou, si sono scontrate una Clio e una Polo. Il trentaduenne alla guida della Clio è rimasto incastrato nell’abitacolo. Per estrarlo dalle lamiere è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. È ricoverato all’ospedale San Martino, come la conducente della Polo: le condizioni di entrambi non sono gravi.

OLBIA Neanche una goccia dopo i tuoni e i fulmini e il temporale della notte precedente. La macchina della Protezione civile era pronta a entrare in azione ma fortunatamente non ce n’è stato bisogno.

SASSARI E NUORO La pioggia è caduta ma senza causare danni. Gli interventi dei vigili del fuoco sono stati improntati all’ordinaria amministrazione.

(fr.pi. – v.n. – i.m. – ig.pil. – an.pin) – L’Unione Sarda del 06/09/2013

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato