Meteo: Serramanna | 13.87 °C

Ziu Peppinu su bellu

di Andrea Mura Letto 4.464 volte2

img089dVolantino distribuito a cura del Comitato Santa Maria 2013

Ancora oggi molte persone del paese ricordano Giuseppe Lasio noto come “Ziu Peppinu su bellu” che con tutta la famiglia abitava nell’unica stanza adiacente la chiesetta di Santa Maria. Periodicamente scendeva in paese per il solito giro della questua che serviva per il suo sostentamento. La questua consisteva in offerte di denaro o prodotti alimentari.

Durante il giro, trasportava a tracolla la cosidetta “Sa cascitta de Santa Maria“, in legno a forma di casetta o tempietto, con uno sportello in legno e all’interno una piccola statuetta che riproduceva la Santa, con degli ex voto e qualche collanina d’oro come voto di promessa. Per dividere tutto c’era un vetro di protezione. Era usanza di “Ziu Peppinu” ornare la base del vetro con delle erbe locali come il basilico, la menta di fiume, rose ed altri tipi di fiori profumati, per far si che aprendo lo sportello si sentisse un intenso profumo.

Si presentava di casa in casa con la caratteristica frase: Santa Maria Vi abisittada, mostrando Sa Cascitta con all’interno la Madonnina addobbata di fiori; le persone si chinavano con rispetto, toccavano il vetro e con le mani si facevano il segno della croce. Ogni famiglia conosceva il personaggio e tutti al suo passare lo salutavano cortesemente offrendo qualcosa.

Gli anni passavano continuando il tradizionale giro della questua ma il triste giorno arrivò anche per “Ziu Peppinu”. Dopo il suo decesso finì la tradizione storica de sa cascitta perché nessuno gli subentrò.

Per anni è rimasta custodita dai componenti della Società Santa Maria e grazie alla sensibilità di qualche componente della società sa cascitta è stata restaurata ed esposta nel Santuario di Santa Maria disposizione dei fedeli.

 img089e

Sin dal 1800 gli abitanti di Serramanna e di Samassi si rifornivano di acqua potabile alla fonte del pozzo S. Pietro, a circa 2000 metri dal Sagrato di S. Maria. L’acqua era ritenuta purissima e di alta qualità oligominerale data la grande profondità della sorgente. Da questo pozzo l’acqua veniva recapitata a pagamento alle famiglie Serramannesi da “Is Carrattonerisi” (addetti al trasporto con carri trainati da cavalli) dentro botti di rovere di 300 litri (Sa Vascella de S’acqua) che veniva travasata e conservata in grossi otri (Su Ziru) per poi essere utilizzata per bere e cucinare. Con il passare degli anni, l’acqua arrivo in tutte le case e così cessò anche l’attività de “Is Carrattonerisi”. Oggigiorno, essendo il pozzo inglobato nell’Azienda Gagliardi, è l’attuale proprietario che ne cura la purezza e la solubrità a seguito di una certosa opera di ristrutturazione. Il Sig. Gagliardi guiderà da bravo Cicerone, chiunque voglia visitarlo, poichè il sito costituisce meta di passeggiate rilassanti e gradevoli dato il contesto circostante di grande gradevolezza rustica dove tutto è ombra al sole e serenità, tra il profumo degli ulivi ed eucaliptus.

img090d

img089

img090

 

Commenta via Facebook

Commenti (2)

  1. …Grazie di cuore al comitato che ha avuto buona sensibilità nel portare a conoscenza ,penso ,molte ,e…Molto giovani abitanti di Serramanna ,di chi era…”Ziu Peppinu su Bellu”…
    A me ha causato un velocissimo e, gradevolissimo “Salto”nel tempo…Si, ero bambino, ma,ricordo con tanta …GIOIOSA NOSTALGIA, sia l’aspetto “COMPOSTO” , anche nella sua umiltà!…E …credetemi! Non devo fare nessuna fatica, per sentire anche l’odore…PROFUMO della…CASCITTEDDA !!
    Sono sensazioni che tutti dovrebbero provare !
    Grazie per…Ciò !

       7 Mi piace

  2. …Il volantino del comitato S Maria fa riferimento al “pozzo S Pietro”,é forse cosa diversa ciò che descrive P:Casti ,per altro molto bene ,su, ASERRAMANNA “L’acqua un bene comune”?
    Se invece è lo stesso(Sa funtà pubblica):::Beh…
    Complimenti al Sig.Gagliardi !.
    Però, perché riportarlo parlando di “Su Bellu”?
    Mi sfugge forse il “Nesso”?

       1 Mi piace

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato