Meteo: Serramanna | 13.96 °C

Iniziata la posa dei cartelli turistico-culturali a Serramanna

di Davide Batzella Letto 3.168 volte0

monumenti serramanna

Ogni monumento, Chiesa e luogo di interesse culturale di Serramanna, deve essere dotato di un suo pannello informativo che ne descriva la storia e le peculiarità artistiche ed architettoniche: è questo il principio che l’Amministrazione Comunale ha seguito nel concretizzare un progetto inteso come un punto di partenza per un rilancio in senso turistico delle risorse culturali serramannesi.
Verranno posizionati in tutto 17 cartelli per valorizzare e rendere maggiormente fruibili 14 tra monumenti e luoghi di interesse culturale, installando inoltre ulteriori 2 cartelli provvisti di una mappa attraverso cui ci si potrà orientare tra i diversi beni culturali serramannesi.

Ampliare la conoscenza delle nostre risorse

Si specifica che questo progetto non è da intendersi esclusivamente in senso turistico, l’idea è anche e soprattutto quella di permettere ai nostri concittadini di ampliare le loro conoscenze intorno alle nostre risorse storiche, artistiche ed architettoniche al fine di promuovere il senso di appartenenza alla Comunità Serramannese.
I Monumenti che avranno il loro pannello informativo saranno la Chiesa Patronale di San Leonardo (previsti due pannelli), la Chiesa di Sant’Ignazio, il Santuario di Santa Maria di Monserrat, la Chiesa di Sant’Angelo ed il Museo delle memorie religiose, la Chiesa sconsacrata di San Sebastiano, l’ex Convento dei Domenicani, le ex-Scuole Elementari di Piazza Gramsci, Il Monumento ai Caduti di tutte le guerre, il Monumento ai Caduti sul Lavoro, il menhir Perda Fitta, Sa Gruxi Santa, l’ex Mattatoio, l’ex Montegranatico ed il Vecchio Cimitero.

Un lavoro di squadra

Tale risultato è stato raggiunto grazie ad un grande lavoro di squadra, all’interno del quale ognuno ha messo in campo le proprie specifiche competenze, la propria passione per la promozione culturale del territorio e soprattutto il proprio sentimento di affetto per Serramanna.
La lista dei collaboratori è la seguente: la Dott.ssa Elisa Lasio per l’aiuto nell’impostazione generale, il Prof. Flaviano Ortu, l’Arch. Lucio Ortu, la Dott.ssa Michela Arisci, la Dott.ssa Annalisa Caboni e il Sig. Paolo Casti per i contenuti, l’Ing. Samuele Pinna, il Sig. Davide Batzella ed il Geom. Fabio Solinas per le elaborazioni grafiche ed i supporti tecnologici, la Maestra Ermelinda Frongia per le scelte linguistiche in sardo.

Altri aspetti del progetto

Il progetto si caratterizza inoltre per altri tre aspetti di non secondaria importanza: il primo è l’utilizzo, in ogni pannello, di un QRCode che permette di collegarsi, attraverso qualsiasi smartphone, al sito internet istituzionale del Comune, nella sezione Beni Culturali, all’interno della quale ogni utente potrà avere un quadro più completo di tutte le risorse storiche, artistiche ed architettoniche del paese, oltre a svariati approfondimenti; il secondo è la promozione della lettura, con l’inserimento, in ogni pannello, delle letture consigliate, ovvero di un elenco di libri, tutti presenti nella Biblioteca Comunale, attraverso cui approfondire ulteriormente le informazioni contenute nei cartelli; il terzo è il ritenere questo progetto come un work in progress permanente, infatti verrà attivato un indirizzo e-mail ([email protected]), gestito dal Comune, attraverso cui ricevere, da tutti coloro che vorranno contribuire, ulteriori approfondimenti, osservazioni, correzioni, proposte e tutto ciò che possa in qualche modo rendere i contenuti più completi ed esaustivi.

È stata inoltre data grande attenzione alla fruibilità dei suddetti cartelli anche per i diversamente abili: infatti i cartelli sono stati installati ad un’altezza tale da essere leggibili comodamente anche dalle persone in sedia a rotelle e, molto presto, grazie alla collaborazione dell’Associazioni ANPVI, saranno predisposti dei contenuti audio che permetteranno anche ai non vedenti di fruire in modo soddisfacente di tutti i nostri beni culturali.

Valorizzazione del territorio

L’Amministrazione Comunale non intende però fermarsi qui: quello che si sta concretizzando è un primo passo, di fondamentale importanza, per una completa valorizzazione delle risorse culturali del nostro territorio.
Adesso infatti si può finalmente ideare e progettare, insieme a professionisti del settore, basandosi anche su progetti già esistenti, dei percorsi tematici di turismo culturale a Serramanna.

Verrà inoltre attuato un progetto rivolto ai più piccoli: con l’aiuto di diversi scrittori ed appassionati di letteratura del nostro paese verranno elaborati dei contenuti audio per bambini che spiegheranno anche ai nostri giovani concittadini, con un linguaggio ed una forma narrativa pensata apposta per loro, l’inestimabile valore dei beni monumentali serramannesi; tali contenuti audio verranno poi caricati e resi consultabili nel sito internet istituzionale, sempre nella sezione Beni Culturali, e saranno raggiungibili attraverso il QRCode presente in tutti i pannelli.

Infine è giusto sottolineare che, pur non trattandosi di un progetto esclusivamente turistico, si ritiene comunque opportuno agevolare la fruibilità dei nostri monumenti anche per i turisti stranieri, dunque ci si attiverà per mettere a disposizione, nel sito internet istituzionale, i medesimi contenuti dei cartelli tradotti anche in lingua inglese, oltre che, per ragioni di tutela e valorizzazione dell’identità culturale serramannese, una versione in lingua sarda.

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato