Meteo: Serramanna | 7.25 °C

26/12/2014: Passaggio Visibile della Stazione Spaziale Internazionale sopra Serramanna

di Samuele Pinna Letto 7.815 volte1

di Samuele Pinna

iss-tenth-anniversary-11-02-2010

Nelle ultime settimane si è parlato parecchio della Stazione Spaziale Internazionale e della sua nuova ospite per i prossimi sei mesi: la nostra connazionale Samantha Cristoforetti.

Samantha ha raggiunto, a bordo di una navicella spaziale Sojuz partita lo scorso 23/11/2014, insieme ad altri due compagni di viaggio della Expedition 42/43, la ISS; un vero e proprio laboratorio grande quanto un campo da calcio che viaggia a circa 400Km da terra alla velocità di 28.000 Km/h percorrendo circa 16 giri del mondo in un solo giorno.

B5U3UPxCUAArjkd
La Cristoforetti a bordo della ISS

In poche parole la ISS è un vero e proprio avamposto spaziale che, viste le caratteristiche di microgravità che la contraddistinguono, diventa il luogo ideale per testare tecnologie utili all’uomo e per gettare le basi delle future esplorazioni spaziali dei decenni a venire.

La ISS è composta da vari moduli finanziati e costruiti dalle sei agenzie aderenti al progetto:

  • la statunitense NASA
  • la russa RKA
  • l’europea ESA (con tutte le agenzie spaziali correlate)
  • la giapponese JAXA
  • la canadese CSA

Possiamo quindi immaginare la ISS come un enorme lego composto da sezioni intercambiabili alimentate dall’unico generatore di elettricità sfruttabile nello spazio: l’energia solare.

La ISS infatti è dotata di vari pannelli fotovoltaici per una potenza totale di 120kW (la potenza installata normalmente in circa 40 case). Sono proprio questi pannelli fotovoltaici, riflettendo la luce del sole, a rendere visibile la ISS da terra in particolari condizioni.

la Sardegna vista dalla ISS in un recente scatto della Cristoforetti
la Sardegna vista dalla ISS in un recente scatto della Cristoforetti

Anche a Serramanna è possibile osservare la ISS durante i suoi passaggi visibili, passaggi che durano pochissimi minuti e che vedono la ISS comparire più o meno luminosa (la luminosità di un oggetto celeste si misura con la sua Magnitudo: minore è questo valore, maggiore è la visibilità) ciclicamente nel cielo sempre e comunque poco dopo il tramonto o poco prima dell’alba.

Ma cosa ha di particolare il passaggio del prossimo 26 Dicembre?

La particolarità (e rarità) di questo passaggio è dovuto al fatto che la traiettoria della ISS andrà a lambire il nostro centro abitato: un evento rarissimo che si traduce in un passaggio visibile di lunga durata con la ISS che sarà bella alta nel cielo, facilmente identificabile ad occhio nudo e con un minimo di attrezzatura visibile apprezzabilmente già con un normalissimo binocolo.

La traiettoria della ISS (linea gialla) sfiora Serramanna nel passaggio del 26/12/2014
La traiettoria della ISS (linea gialla) sfiora Serramanna nel passaggio del 26/12/2014

L’appuntamento è quindi per Venerdì 26 Dicembre 2014 a partire dalle ore 18:18 quando la ISS sorgerà in direzione Nord Ovest per salire in cielo e raggiungere le nostre teste alle ore 18:21 circa per poi andare a tramontare verso Sud Est alle 18:24.

Traiettoria della ISS nel passaggio del 26/12/2014
Traiettoria della ISS nel passaggio del 26/12/2014

Sarete in grado osservarla e di riuscire a catturarla con uno scatto? Mandateci le vostre impressioni, segnalazioni e foto all’indirizzo [email protected] 

Sotto un video della visione della Terra dalla ISS di recente realizzazione

Samuele Pinna

Commenta via Facebook

Commenti (1)

    Lascia un Commento

    Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato