Meteo: Serramanna | 5.96 °C

Due vittorie importanti per il Basket Serramanna: la Promozione sale in testa al campionato

di Davide Batzella Letto 1.292 volte0

basket serramanna vitalis

Giornata proficua quella di ieri per le nostre squadre impegnate nei relativi campionati di categoria, che con due prestazioni di carattere battono le capoliste dei rispettivi campionati.

I primi a scendere in campo sono stati i CADETTI che alle 17.30 se la sono visti con i pari età del Pula che guidavano il girone in solitaria fino alla gara di ieri. Gli ospiti hanno dimostrato la loro forza anche nel difficile campo di via Svezia tanto che a 7.30 minuti dalla fine conducevano di sette lunghezze. Poi Capitan Curreli e compagni,spinti anche dal caloroso pubblico di casa piazzano il break decisivo che chiude la contesa sul 63-60 per i ragazzi di coach Porcedda agganciando proprio il PULA alla testa del girone.

Alle 20.00 spazio poi alla Promozione che affrontava la capolista del girone A ancora imbattuta con un record di 5 vittorie su 5 partite. Pronti via, la partita ha rispettato da subito le attese con continui ribaltamenti di fronte e non poteva essere altrimenti con due squadre che viaggiano a oltre 80 punti a partita. Primo quarto chiuso in perfetto equilibrio ma su registra l’infortunio di capitan Caboni che dovrà da subito abbandonare la gara. Nel secondo e terzo quarto Serramanna scappa, ma si capisce che la Vitalis non è prima per caso e si ha la giusta sensazione che possa tornare sotto da un momento all’altro. Detto fatto. I ragazzi di coach Mulas alzano il livello della contesa e si riavvicinano pericolosamente ma i nostri reggono il colpo e spinti da un fantastico e rumorosissimo pubblico portano a casa due punti d’oro per la corsa ai playoff contro una formazione, quella del san Gavino, che darà davvero del filo da torcere a chiunque.

Con questa vittoria i ragazzi terribili di coach Porcedda balzano in testa al girone, seppur con partite in più rispetto agli avversari ma con un buonissimo record di 6 vinte e due perse.

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato