Meteo: Serramanna | 21.97 °C

Riprende il servizio PIEDIBUS: adesione bambino o disponibilità volontario entro il 31 agosto 2015

di Davide Batzella Letto 2.170 volte0

logo_Piedibus

L’Amministrazione Comunale intende organizzare anche per l’anno scolastico 2015/2016 il Servizio “PIEDIBUS”.

Gli utenti interessati al servizio dovranno presentare la scheda di adesione del bambino o della bambina e/o la scheda di disponibilità a partecipare come volontario “controllore” nel progetto entro il 31 AGOSTO 2015.

I moduli di adesione dovranno essere consegnati, debitamente compilati e sottoscritti, accompagnati da una lettera indirizzata al Comune di Serramanna (di cui si allega facsimile) entro il 31 AGOSTO 2015 presso:

  • L’ufficio protocollo in Via Serra
  • Spedito a mezzo posta o trasmesso con posta elettronica certificata al seguente indirizzo: [email protected]

Che cosa è il Piedibus?

Il Piedibus è il modo più sano, sicuro, divertente ed ecologico per andare a scuola. E’ formato da un gruppo di bambini “passeggeri” gestito e controllato da degli adulti “autisti” e “controllori”.

All’entrata e all’uscita dei bambini le scuole vengono prese d’assalto dalle automobili che congestionano l’intera zona di traffico e paradossalmente siamo proprio noi che per proteggere i nostri figli contribuiamo ad aumentarne i pericoli. Nel bambino che cresce è naturale la necessità di fare esperienze autonome e il Piedibus rappresenta un’occasione per imparare divertendosi l’educazione stradale sul campo, diventare un pedone responsabile, socializzare, farsi nuovi amici, arrivare di buon umore e pimpante all’inizio delle lezioni.

I bambini così possono sperimentare momenti di autonomia in modo sicuro e controllato, aumentando la loro autostima e diventando altresì consapevoli della loro importanza nella società, in quanto i Nonni Vigili e dei Volontari adulti si “prenderanno cura” di loro. Non dimentichiamo infatti che l’incontro e il confronto generazionale è di fondamentale importanza nella formazione e nella crescita dei nostri bambini.

Questi sono i motivi per i quali l’Amministrazione Comunale ha deciso di mettere tra le sue priorità i bambini, le loro famiglie, la scuola e il mondo del volontariato condividendo appieno il significato di un noto proverbio africano: “Per crescere un bambino ci vuole l’intero villaggio”.

Come funziona il Piedibus?

piedibus

Il Piedibus seguirà il calendario scolastico della scuola primaria, prenderà servizio in data 10 novembre 2015 e terminerà l’ultimo giorno di scuola. Verrà effettuato il servizio di sola ANDATA.

È possibile iscriversi al PIEDIBUS in qualsiasi momento dell’anno scolastico.

I bambini che usufruiranno del Piedibus si faranno trovare alla fermata per loro più comoda. All’iscrizione i bambini riceveranno una pettorina ad alta visibilità che dovrà essere indossata obbligatoriamente. Se il bambino dovesse arrivare in ritardo e perdere il Piedibus, sarà responsabilità dei genitori accompagnarlo presso la scuola d’appartenenza.

Il Piedibus presterà servizio con qualsiasi tempo, rispettando il calendario scolastico.

NON PRESTERÀ SERVIZIO OGNI QUAL VOLTA LA SCUOLA MANDI AVVISO DI SCIOPERO E LE LEZIONI NON SIANO GARANTITE.

Il servizio è completamente gratuito, le persone che fungono da accompagnatori prestano la loro opera come volontari e quindi senza percepire nessun compenso.

Presupposti del Piedibus: i Volontari.

Il Piedibus non potrà funzionare senza i Volontari. L’Associazione Anni d’Argento ha dato la sua disponibilità con i Nonni Vigili nel ruolo di adulto “autista”.

Sono aperte le iscrizioni come Volontari nel ruolo di “controllore”, che chiuderà la fila e sarà di supporto al Nonno Vigile conduttore del Piedibus.

Tutti i Volontari saranno formati con apposito corso e dotati dell’attrezzatura necessaria (pettorina ad alta visibilità con la scritta “Volontari Piedibus” e la paletta).

È importante che i bambini che utilizzeranno il Piedibus si attengano alle disposizioni dei Volontari.

A tal proposito si ricordano le 5 regole che tutti i bambini che parteciperanno dovranno rispettare:

1. Indossare la pettorina gialla.

2. Ascoltare gli accompagnatorie e seguire le indicazioni date.

3. Mantenere la fila.

4. Non correre e non spingere i compagni.

5. Avere rispetto dei Volontari.

I bambini che non si comporteranno in maniera responsabile, così da mettere a rischio la propria sicurezza e quella dei compagni, potranno essere esclusi dal servizio.

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato