Meteo: Serramanna | 22.15 °C

Serramanna Insolita: disponibile il quarto volume di Paolo Casti

di Davide Batzella Letto 3.774 volte3

Nuovo lavoro di Paolo Casti, appassionato ricercatore e studioso di Serramanna, che ha realizzato il 4° volume di “Serramanna insolita – Fatti, curiosità e ricerche…”.

Intenzione dell’autore è di donare questo suo nuovo lavoro alla Biblioteca Comunale di Serramanna, affinché tutti possano conoscere e leggere delle vicende storiche o anche solo incuriosirsi delle peculiarità del proprio paese.

Come lui stesso scrive nella Prefazione “Mi appresto per la quarta volta a mettere “nero su bianco” il frutto delle mie ricerche e delle mie scoperte con spirito di condivisione e divulgazione della conoscenza. Se qualcuno, un domani, porterà avanti l’opera di salvaguardia della memoria storica della comunità serramannese grazie all’entusiasmo che sono riuscito a trasmettergli, allora morirò felice”. Il libro, costituito da 244 pagine tutte a colori, avrà molto probabilmente una tiratura limitatissima di sole 50 copie, per un costo di € 20.

Non ci sono praticamente pagine bianche; numerose le foto d’epoca inedite.

serramanna insolita volume 4 paolo casti

Richiedi informazioni o una copia

serramanna insolita

Le copie disponibili saranno solo 50, compila il form per essere contattati senza impegno o per poter richiedere una copia:

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Il tuo messaggio (opzionale)

Argomenti trattati

Il libro, come consuetudine è suddiviso in sezioni; 4 per l’esattezza, partendo da quella “storica” in cui è inserita la triste vicenda di “Antoniccu” Ledda, l’unico serramannese morto in un lager nazista. C’è poi l’elenco con date, reggimenti di appartenenza e quant’altro riguardante i caduti della 1° e 2° Guerra Mondiale, con un approfondimento sullo scultore Giuseppe Maria Sartorio, che ha realizzato il Monumento ai Caduti. Riporta poi l’intervista a Anna Ortu Dessì, sfollata a Serramanna nel 1943, realizzata dagli studenti del Liceo “Michelangelo” di Cagliari; la storia del ceramista Raimondo Collu e di Giustino Pittau, caduto durante i fatti di Buggerru del 1904. Molto curiosa e terribile, poi, una sentenza di morte del 1772 da eseguirsi a Serramanna.

Nella parte riservata alle “storie”, ritroviamo e riscopriamo la tradizione de “isossus ‘e mottu” e “pabassinas” nella notte de “Is Animeddas”, de “su carr’e Nannai” e delle filastrocche o “imbalas pippius” serramannesi. Son pubblicate poi le storie scritte per il progetto di prossima realizzazione “I monumenti di Serramanna a misura di bambino”, riguardanti la Chiesa di San Leonardo, il monumento ai caduti e il Monumento ai caduti sul lavoro.

C’è poi la “long version” del racconto autobiografico “Giocavamo a pallone in strada”, risultato vincitore del concorso letterario “Raccontiamo la nostra storia”.

Nella sezione concernente  l’”attualità”, tratta delle costruzioni in “ladiri”, con una considerazione particolare per la Casa Museo dei coniugi “Lisci – Podda”, nonché dei Bixinaus, con la raccolta completa di tutte le targhe con relativo pannello esplicativo così come dei cartelli turistico-culturali corredati da delle bellissime fotografie, a tutta pagina, realizzate da Davide Batzella.

Singolare la vicenda riguardante la rimozione della Madonnina della grotta e della Centrale a biomasse.

Una parte interessantissima è dedicata alle conferenze e presentazioni compiute dall’autore complete di diapositive e testi utilizzati (Conferenza al CISA di dicembre 2014, Aperitivo d’Autore in Biblioteca di Aprile 2015 e l’incontro con i bambini di una 4° della scuola primaria di Serramanna) per concludere con l’intervista realizzata da Sara Mascia per il sito “Artskyintheroom.com”.

In appendice la parte dedicata agli “scrittori” con le recensioni dei libri di Franco Arba, “Dicono che domani ci sarà la guerra”, Cristian Sanna, “La Grande Eredità” e Ilaria Piras, “Cristalli di pace”.

Per maggiori informazioni consulta la pagina Facebook “Serramanna Insolita: Vol. 4”.

L’Autore

Paolo Casti è nato a Serramanna il 13 aprile 1972.

Diplomato nel 1991 in Elettronica e Telecomunicazioni, ha iniziato ad interessarsi alle nuove tecnologie arricchendo la sua formazione in quello che si stava delineando come il futuro delle comunicazioni conseguendo varie specializzazioni finché nel 1998 risultò vincitore di concorso e venne assunto alla Regione Autonoma della Sardegna in qualità di “dattilografo terminalista dove tutt’ora risulta impiegato in qualità di Responsabile del Protocollo presso la Direzione generale degli affari generali e della società dell’informazione dell’Assessorato degli Affari Generali.

Già nel 1997 aveva predisposto la bozza di quello che nel 2000 divenne “il Sito di Serramanna” dove ha raccolto il frutto delle sue ricerche personali riguardo la storia passata e le fotografie d’epoca del suo paese natale; collezione di fotografie che probabilmente è attualmente la più corposa e completa in circolazione.

Dal 2009 ha cominciato a collaborare con lo staff del sito “ASerramanna.it” pubblicando il suo primo articolo riguardante la scoperta che a Madrid, vive Luis Crespi De Valldaura y Cardenal, il XIV “Conte di Serramanna”.

Nel 2010 ha cominciato a scrivere su “Il Provinciale del Medio Campidano” riscuotendo notevoli consensi derivanti dall’alto tenore storico e culturale dei temi trattati nei suoi articoli e portando alla luce importanti novità prima tra tutte quella della paternità del monumento dei caduti attribuibile al famoso scultore Giuseppe Maria Sartorio. Collaborazione conclusasi con la pubblicazione di oltre 100 articoli nell’arco di un anno fino alla chiusura del quindicinale.

Contribuisce più o meno regolarmente all’implementazione delle voci riguardanti Serramanna su Wikipedia® (l’enciclopedia libera di Internet) soprattutto riguardo “Serramanna”, “Polisportiva Gialeto Serramanna” e la “Chiesa parrocchiale di San Leonardo”.

Nel 2013 è finalmente riuscito a contattare ed intervistare l’attuale detentore del titolo nobiliare di “Conte di Serramanna” coronando anni di personali e faticose ricerche.

Nel 2010, a maggio, ha dato alle stampe il suo primo libro “Serramanna insolita – Fatti, curiosità e ricerche…”, seguito l’anno successivo dal 2° volume dove ha raccolto “su carta” la maggior parte delle sue ricerche.

Nel 2013 dopo aver intervistato il conte di Serramanna ha realizzato un libricino, fuori commercio, che ricostruisce la storia dei conti di Serramanna succedutisia partire dal 1617 fino ad oggi. Copia donata alla Biblioteca di Serramanna, così come un volumetto fuori commercio intitolato “Murales di Serramanna, Sardus incadenaus cun ferru spinadu” dove son riportati i frutti delle sue ricerche riguardo il muralismo a Serramanna con particolare riguardo a quello conosciuto come “il murales degli incatenati”.

Nel 2014, ha dato alle stampe il 4° volume di “Serramanna insolita”.

Ha inoltre supportato l’amministrazione comunale di Serramanna, nelle ricerche che hanno portato alla realizzazione delle targhe de “is bixinaus” e alla realizzazione dei pannelli di informazione turistica e culturale.

Libri pubblicati

  1. Serramanna insolita – Fatti, curiosità e ricerche… Vol. 1 (Autopubblicazione, Serramanna 2010)
  2. Serramanna insolita – Fatti, curiosità e ricerche… Vol. 2 (Autopubblicazione, Serramanna 2011)
  3. Serramanna insolita – Fatti, curiosità e ricerche… (Deluxe) (Autopubblicazione, Serramanna 2011)
  4. Il Conte di Serramanna – Luis Crespi De Valldaura y Cardenal, XIV Conte (Edizione fuori commercio, Serramanna 2013)
  5. Murales di Serramanna, Sardus incadenaus cun ferru spinadu (Edizione fuori commercio, Serramanna 2013)
  6. Serramanna insolita – Fatti, curiosità e ricerche… Vol. 3 (Autopubblicazione, Serramanna 2014)
Commenta via Facebook

Commenti (3)

  1. Il libro è in vendita.

    Lo trovate qui:

    – Edicola di Maura Floris (fronte Pineta di Via XXV Aprile)

    – Edicola di Noemi Lisci (Corso Europa – vicino Ex Mercato Civico)

    – La Sorgente di Enrico Gallus (Via Roma)

       4 Mi piace

  2. Cliccando sul link sottostante, è possibile vedere una “preview” del Libro:

    http://serramanna.altervista.org/preview.pdf

       1 Mi piace

Lascia un Commento per Paolo Casti Annulla commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato