Meteo: Serramanna | 15.89 °C

Più di 1 milione di € spesi dal 2006 per la palestra polifunzionale

di Andrea Mura Letto 1.567 volte0

di Andrea Mura

E’di 1.228.976,62 € l’importo totale speso dal 2006 a oggi per la palestra polifunzionale di Bia Nuraminis, a cui si aggiungono 67.944 € programmati, per un importo totale finale di 1.296.920,83 € (superficie coperta palestra 1200 mq, area esterna di pertinenza 2173 mq, piazzale esterno e stradello di accesso 1270 mq).

Palestra-polifunzionale-bia-nuraminisE’quanto emerso durante l’ultima seduta del Consiglio Comunale di Serramanna, tenutasi il 13 novembre 2015 (purtroppo sempre in orario mattutino).

Il gruppo consiliare Serramanna Insieme (formato da S. Pillitu, M. Maccioni, M. Etzi), con primo firmatario il Consigliere Sandro Pillitu (subentrato qualche mese fa ad Antonio Boassa), aveva infatti presentato, in data 8 ottobre 2015, un’interrogazione recante ad oggetto “situazione palestra polifuzionale di Bia Nuraminis”, facendosi portavoce “dell’elevata richiesta da parte delle tante Società Sportive” di Serramanna.

L’Ass. Valter Mancosu, rispondendo all’interrogazione (in allegato al verbale i singoli importi), ha spiegato che “sono attualmente in corso i lavori per porre in essere gli adeguamenti richiesti dai Vigili del Fuoco che riguardano l’adeguamento degli impianti e relative certificazioni, l’installazione del parapetto di separazione tra il campo di gioco e l’area destinata al pubblico, l’adeguamento di alcuni infissi e la sistemazione di una strada di accesso con relativo piazzale per manovre mezzi per un totale di spesa pari a 67.944,21€”.

Durante la risposta all’interrogazione da parte dell’Ass. Mancosu, il Cons. Pillitu rileva delle “carenze sulle tribune e sull’ingresso della palestra, che ritiene pericoloso” e chiede, “relativamente alla strada di ingresso per la palestra, che ci si adoperi per trovare una soluzione alternativa”. Per quanto riguarda la responsabilità politica, “fa presente che la maggioranza politica era sempre la stessa e cita a riguardo il nome dell’allora Assessore Piano”.

Dal verbale è possibile evincere a questo punto una situazione di “discussione animata” tra il Consigliere Pillitu e l’Assessore Mancosu (“il Sindaco invita il Cons. Pillitu a non fare nomi e ad attenersi nei suoi interventi ai tempi previsti dal Regolamento del Consiglio Comunale”), che porta il Sindaco a sospendere i lavori del Consiglio Comunale..

Raccolta rifiuti

Prima dell’interrogazione suddetta, su sollecitazione del Cons. Maccioni Marco, il Sindaco aveva fornito alcune comunicazioni circa la raccolta di rifiuti urbani, visto e considerato che, a seguito del cambio dell’impresa appaltatrice, si erano “riscontrate evidentissime difficoltà e carenze”.

Cliccare per scaricare il testo del verbale del Consiglio Comunale, comprensivo di tutti gli allegati

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato