Meteo: Serramanna | 22.37 °C

L’Ass. Tradizioni Popolari di Serramanna compie 4 anni

di Davide Batzella Letto 606 volte0

L’Ass. Culturale Tradizioni Popolari di Serramanna compie quattro anni: rilanciamo un bel post direttamente dalla pagina Facebook ufficiale della Festa di Sant’Efisio. Buona lettura.

Costituita nel mese di dicembre del 2016, l’Ass. Culturale – Tradizioni Popolari “Serramanna” è una delle più giovani a prendere parte alla processione di Sant’Efisio.

Nonostante la “giovane età”, il desiderio di partecipare alla processione di maggio è stato subito molto forte tra i componenti, sostenuto dal fatto che, in passato, il paese di Serramanna avesse sempre presenziato a questo meraviglioso appuntamento.

La prima “chiamata” è avvenuta nel 2018 ed è stata accolta con grande emozione. I giorni precedenti la processione sono stati impiegati a preparare gli abiti al fine di poter rappresentare al meglio la Serramanna di un tempo, descritta dai racconti e dalle fotografie del passato. La riscoperta de “s’arrosariu in sardu” ha permesso di riportare alla luce i valori cristiani e la devozione degli avi: la partecipazione alla festa è divenuta una testimonianza di fede e al contempo un modo per celebrare la memoria storica di tutto il paese.

Dal giorno della sua costituzione, l’associazione si è impegnata nella ricerca nell’ambito coreutico, fotografico, vestimentario delle tradizioni locali e di tutta la Sardegna. Grazie agli studi effettuati, è stato possibile ricavare una chiara visione di come i cittadini serramannesi del passato ballavano, lavoravano, mangiavano, si vestivano e si divertivano nei giorni di festa. È stata così realizzata una ricostruzione fedele dell’abbigliamento tradizionale, che viene indossato dall’associazione in occasione delle processioni religiose e ogniqualvolta sia richiesta una rappresentanza di Serramanna sia in Sardegna sia all’estero. Al fine di ottenere una riproduzione filologicamente corretta del vestiario tradizionale, ci si è serviti del preziosissimo contributo delle famiglie del paese, che hanno messo a disposizione foto e storie di vita vissuta.

L’incessante lavoro ha portato inoltre alla riscoperta del rosario cantato in lingua sarda (intonato dall’associazione durante la Festa di Sant’Efisio) edei passi de “su ballu campidanesu a sonos de canna” e dei “ballus de pratza” di tutta la Sardegna.

Durante l’anno l’associazione prende parte a diverse iniziative: mostre di fotografiche storiche, convegni ed eventi, tra i quali spicca la partecipazione a Monumenti Aperti. Organizza inoltre laboratori di ballo sardo, di musica sarda e di cucina tradizionale. Negli ultimi anni ha addirittura contribuito a riportare in vita il Carnevale con maschere sarde, che a Serramanna era andato oramai perduto.

La seconda partecipazione dell’associazione alla Festa di Sant’Efisio era prevista per il 2020, ma la pandemia ha stravolto i piani di tutti i fedeli. Ci auguriamo di potervi rivedere tra le festose strade di Cagliari in occasione della prossima edizione della solenne processione!

Via | Festa di Sant’Efisio

Commenta via Facebook

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato